Il Referendum

Non sto qui a sindacare se sia giusto votare si o no, se sia giusto andare a votare o meno, sto qui a sindacare del perchè solo sabato abbiano comunicato la possibilità di votare anche se fuori sede.

Premettendo che nel bel mezzo di giugno, tra esami lavoro ecc. ecc., ben pochi dei fuori sede possono scendere a casa per votare, mi chiedo: ma se l’avessero comunicato in anticipo probabilmente avrebbe votato il 98% della popolazione.

Che sia tutto premeditato?

Related Posts:

  • Nessun post correlato

I biglietti nominativi

E alla fine arrivarono!! Se ne parlava da mesi, si vociferava, si diceva, ma alla fine chi di noi si poteva mai anche solo immaginare che avrebbero mai approvato una legge del genere. Ciò che mi chiedo è: ma veramente ci illudiamo che scrivere un nome e mettiamo anche un cognome su di un pezzo di carta possa mai ridurre la probabilità di scontri nel pre-mentre e post partita? Personalmente di trasferte ne ho fatte un certo numero in vita e posso vantare una certa esperienza: di sicuro sento di avere più diritto io di parlare riguardo ciò che succede negli stadi di chi, come ad esempio i giornalisti, sta sempre a travisare i fatti. Ma lo sa il ministro Pisanu o chi per lui che tutti i commissari e prefetti d’Italia conoscono tutti i capi e aderenti (o gran parte di loro) ultras? Possibile che si possa pensare di risolvere i problemi semplicemente mettendo un nome? E il viaggio in treno ? E i poliziotti che caricano senza alcun motivo?? Ringraziamo quindi tutti il ministro per aver dato l’ennesima mazzata alla nostra voglia di andare allo stadio e per aver dato il proprio contributo allo svuotamento degli stadi. Secondo questo geniaccio io, che devo prendere un biglietto di settore ospiti per andare a seguire la mia squadra del cuore in trasferta, dovrei scendere a Reggio (1100km) per portare la mia carta d’identita alla biglietteria, prendere il biglietto, tornare a Bologna e poi ripartire la domenica per andare allo stadio. CEEEEEEEEEEEEEEEEEEERTO!!!

Related Posts:

Google sponsorship

E’ di ieri la notizia che il nostro motore di ricerca preferito sponsorizzerà un camp estivo di programmazione. Il premio finale, 4500$, sarà rivolto ad ognuno dei 200 studenti delle università di tutto il mondo che riusciranno a terminare un progetto open source in questo periodo di tempo.

Riporto dalla mailing list di Nmap:

I am pleased to announce that Nmap is one
of 40 open source projects that Google selected for this program.
We would be pleased to work with one or more students to extend the power of Nmap.
You get paid, gain valuable experience and a great resume booster, while the Nmap project and users benefit from your valuable
contributions.

-Fyodor

Maggiori informazioni sono reperibili a questi indirizzi:

Nmap Project Ideas:
http://www.insecure.org/nmap/GoogleGrants.html
Google’s Summer of Code Page:
http://code.google.com/summerofcode.html
Participant FAQ: http://code.google.com/summfaq.html
Application Form: http://code.google.com/soc_application.html

Related Posts: