Il matrimonio della mia unica cugina

Torno ora dal matrimonio di mia cugina e, stanchezza e noia a parte, ho proprio voglia di fare qualche considerazione. Innanzitutto sposarsi il 30 luglio alle 5 di pomeriggio a Reggio Calabria è da pazzi!! La temperatura non era nemmeno tanto alta (36°) però su quelle stra-benedette scalinate della chiesa di Santa Lucia il sole batteva già da un bel pò di ore, quindi non si può spiegare il calore che emanavano.
Sono rimasto basìto da ciò che è stato detto dal sacerdote che non ha fatto altro che confermarmi le motivazioni che mi avevano visto assente da un luogo di Dio da almeno 6anni. Come si fa a dire che il matrimonio segna un inizio??

I due sposi convivono già da 4 o forse 5 anni quindi come coppia suppongo sia ben collaudata [sebbene nutra qualche dubbio] e non sarà di certo il sacramento in questione a rendere più salda questa unione.

Superate le mie perplessità sul matrimonio mi chiedo: ma perchè bisogna andare vestiti in ghingheri? Non penso che la parte fondamentale sia il vestiario, ma lo spirito. Se devo andare a festeggiare qualcuno posso farlo anche senza vestirmi di tutto punto, anzi forse lo faccio molto meglio indossando ciò che mi fa sentire più comodo ed a mio agio. O forse il matrimonio è un altro modo per spendere e spandere? Quanti di noi indossano poi effettivamente i vestiti che si comprano per certi "eventi"?

Niente da dire sul luogo scelto: l’Altafiumara è sicuramente uno dei posti più belli che io abbia mai visto. Penso che in pochi altri posti si possa godere un panorama come quello che si vede dalle colline sopra la costa viola. In generale comunque mi sono annoiato da morire, tutta una solfa di parenti da salutare, gente che non vedrai mai più e alla quale devi comunque dire qualche parola, devi scambiare 4 chiacchere per non si sa bene quale ragione. Insomma spero che il prossimo matrimonio sia davvero lontano ma soprattutto di non fare questa fine.

Se devo legarmi ad una persona, posso sicuramente farlo indipendentemente dai dogmi della Chiesa o della società in cui vivo.

Related Posts:

Zyxel 650H-E1

Sono tornato ieri a casa e mi sono subito imbattutto in problemi di vario tipo. Sopra ogni cosa è intollerabile il bug del mio router (Zyxel 650H-E1) che si disconnette non appena inizio a scaricare un file di grosse dimensioni. I log non penso aiutino molto e nemmeno google è servito a qualcosa.

13:24:22 2005 PP17 INFO netMakeChannDial plug in firewall set 2 into if 45d98c
13:24:22 2005 PP17 INFO ppp_ready: ch:5916a4, iface:45d98c
13:24:22 2005 PP17 -WARN SNMP TRAP 3: link up
13:24:22 2005 PP1b WARN Accept() fail
13:24:26 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 DSAP=c0
13:24:26 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 SSAP=21
13:24:26 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 Ctrl=01
13:24:46 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 DSAP=c0
13:24:46 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 SSAP=21
13:24:46 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 Ctrl=01
13:25:06 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 DSAP=c0
13:25:06 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 SSAP=21
13:25:06 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 Ctrl=01
13:25:25 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 DSAP=c0
13:25:25 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 SSAP=21
13:25:25 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 Ctrl=01
13:25:45 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 DSAP=c0
13:25:45 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 SSAP=21
13:25:45 2005 PP04 WARN LLC 1483 Error ch=0 Ctrl=01

Come direbbero gli inglesi: it suxs! Upgrade: Dunque sembra che sono riuscito a risolvere il problema semplicemente cambiando il protocollo da PPPoE a PPPoA. Non si sa per quale motivo così non si disconnette, ma sembra andare …

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Gcc-4.0

Dal 20 aprile è uscito il nuovo Gcc (v4.0) contraddistinto da tutta una serie di migliorie e novità.. Tuttavia facendone uso, ad esempio ricompilando alcune versione dei kernel linux, tira fuori quest’errore: /linux-2.4.31/include/asm/processor.h:75: error: array type has incomplete element type make: *** [init/main.o] Error 1 L’errore in questione è dovuto al fatto che in C non è consentito far uso di array di elementi non completi. Elementi non completi: In C si crea un array o una struttura non completa quando si dichiara l’array [o la struttura] senza specificarne i membri. Ad esempio:

struct complex *pc; pc punta ad una struttura complessa incompleta

Per completare la struttura dichiarata sopra, si devono specificare i suoi campi.

struct complex { float re, im; };

Nel nostro caso, l’array incompleto si crea, ad esempio:

char a[]; a è un tipo di array incompleto

che può essere completato definendo:


char a[25];
adesso a è un tipo completo

Per risolvere il problema inerente la compilazione del kernel, seguire questo thread sulla kerneltrap

Related Posts:

14/07/1970 – 14/07/2005

la rivolta di reggio

35 Anni!

Ne è passato di tempo da quando 35 anni or sono la nostra città si desto dal torpore che l’aveva avvolta per dire basta! Basta ai soprusi, basta ai torti da noi subiti fino a quel momento finanche l’averci sottratto il capoluogo di Regione dandoci come contentino il 5° polo siderurgico (quando mai! ancora lo stiamo aspettando) e la sede della Regione. Come dice il nostro Sindaco (amato od odiato che sia)

“richiamare la memoria a chi se ne è troppo presto dimenticato della rabbia dei reggini in quella ricerca di giustizia”.

Ed ancora:

La rivolta – ha detto Scopelliti – deve restare sempre impressa nella mente di ogni reggino perchè appartiene alla storia di un popolo che ha deciso di ribellarsi all’arroganza del potere. Una Rivolta che la città sentì sua perchè la voglia di giustizia ha accomunato tutti al di lì degli schieramenti politici. A 35 anni dai morti e dai feriti, che rappresentano i “martiri” di questa città , oggi più che mai il 14 luglio del 1970 per noi rappresenta il Natale di Reggio, di un popolo che nella Rivolta aveva trovato più di un motivo di unità nella lotta alla prevaricazione e per la salvaguardia dei diritti della città . Quella fu la rivolta di tutti i reggini costretti ad osare perchè sentivano dentro le ingiustizie subite. Era per Reggio la Rivolta dei giusti. Oggi ricordiamo il 1970 con l’orgoglio di chi vede in quel periodo la volontà dei reggini di garantire a Reggio un futuro migliore”.

Molti l’hanno additata come rivolta fascista, molti (Montanelli in primis) l’hanno tacciata come un qualcosa di poco conto – per noi è parte della nostra storia e non lo dimenticheremo mai!

Related Posts: