Il Natale

Odio il Natale …

Tutta un’ipocrisia … A cosa serve? Incontri gente che dovrebbe comporre il tuo nucleo familiare … gente che non ti tollera e non si capisce nemmeno per quale cazzo di motivo … gente che ti passa davanti e nemmeno ti saluta .. Prima finiscono sti 3 giorni di merda, meglio sarà per il mio umore …

La gente di tutto il mondo aspetta il 24 e 25 dicembre per festeggiare … Ma festeggiare cosa?? Ah si … ve lo dico io, tutti aspettano il natale per i regali che si ricevono .. c’è chi prende soldi, c’è chi chiede il mondo e lo riceve … e solo perchè è Natale …

Non vedo cosa ci sia di tanto particolare … il regalo deve essere un gesto spontaneo e non imposto per via del fatto che sta giornata di mmerda è consacrata allo scambio di doni … Io rifiuto questo stato di cose .. Sicuramente non lo posso cambiare ma nella mia vita non accetterò mai di scendere a compromessi e di fare la faccia lavata solo perchè mi viene imposto …
Spero solo e vivamente che certa gente che si spaccia per far parte della mia famiglia non abbia MAI bisogno di me … e dico MAI

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Wish you were here

So, so you think you can tell Heaven from Hell, blue skies from pain.
Can you tell a green field from a cold steel rail? A smile from a veil?
Do you think you can tell?

And did they get you to trade your heroes for ghosts? Hot ashes for trees?
Hot air for a cool breeze? Cold comfort for change?
And did you exchange a walk on part in the war for a lead role in a cage?

How I wish, how I wish you were here.
We’re just two lost souls swimming in a fish bowl, year after year,
Running over the same old ground. What have you found? The same old fears.
Wish you were here.

Pink Floyd – Wish you were here (1975)

 

Related Posts:

  • Nessun post correlato

La due giorni di Rio (3)

…. tralasciamo la partita ed il delirio dopo il nostro gol (in tanti anni di trasferte non ho mai vissuto in prima persona ad un’esultanza del genere) … e poi dopo la partita tutto lo stress che scende … na passiata con gli amici e poi finalmente a casa dopo 12 ore … tutte rigorosamente in piedi

è tutto …

ps: quando vedete che un accendino sta per finire, non pensate sia finito, apritelo alzate la levetta che usate per regolare il gas, fate un giro della rondellina, abbassate la levetta e magicamente avrete un accendino ancora per un pò 🙂

Related Posts:

La due giorni di Rio (2)

… volo al check-in dove una signorina mi dice che ci saremmo imbarcati da lì a 5minuti … allora corri ai controlli di sicurezza (dove gli sbirri ti fanno perdere sempre troppo tempo per ogni fesseria) … togli il portatile dalla borsa, togli portafoglio, orologio, monete e monetine, cellulare, chiavi, giacca … fai passare tutto sotto l’apposita macchina … scappa al gate, e finalmente sull’aereo dove, dopo 2righe del libro che sto attualmente leggendo, finalmente prendo sonno … ci si sveglia all’atto dell’atterraggio a Lamezia Terme (un aeroporto nel deserto – roba da non perdere!) … e poi diretti a Reggio, in attesa dell’evento con la E …

Il derby – una partita che l’anno scorso mi ha fatto troppo penare dopo viaggi allucinanti … presentati alle 16 a Villa San Giovanni, saluta compare questo e compare quello, gente che bene o male non vedi dall’estate … caffè sorso d’acqua … chi si fuma una sigaretta, chi si butta una tequila … e poi via sulla nave direzione buddaci-landia …

scendi dalla nave, osserva la furbizia degli sbirri che ti isolano sul viale e ti fanno passare attraverso un’angusta porta dopo  la quale ti ritrovi in uno spiazzo con una ventina di autobus (quasi tutti di proprietà dell’Atam – perchè dovete sapere che Messina è l’unico posto dove non ti garantiscono l’autobus per paura di danni !!! ) … e poi lì almeno un paio di ore fino alle 18.40 quando si decidono a partire …

Arriviamo allo stadio … e ancora attesa …. fino alle 20.15 quando entriamo allo stadio …

Il tutto inizia con una squallidissima coreografia dei buddaci, un nettuno che non si è ben capito cosa stesse a significare o a fare .. e noi che rispondiamo con un babbo natale trainato da una renna che trasportava nella slitta una B giallorossa con su scritto "PER I REGALI NON E’ MAI TROPPO TARDI FAI SCOMPARIRE QUESTI BASTARDI!" – e sotto, visto che avevamo ricevuto soffiata della loro coreografia uno striscione con su scritto : "NETTUNO E SPIDERMAN GIA’ FATTI" … ottimo!! 

Related Posts:

La due giorni di Rio (1)

Nell’intervallo di tempo durante il quale questo blog è rimasto oscurato (causa sostituzione firewall sulla macchina che offre l’ip pubblico al sottoscritto per far sì che questo blog venga pubblicato), sono successe tantissime cose.

Martedì mattina ho dato un esame – evento abbastanza importante per il sottoscritto, dopo mesi di latitanza dall’università. Una volta uscito dalla facoltà ed aver scoperto che il mio datore di lavoro era più contento di me dell’esame sostenuto, torno di frettissima a casa per poi dirigermi alla polizia municipale. Arrivo lì e scopro che avevano già chiuso (sigh!) … non mi restava che tornare a casa di corsissima per preparare il borsone e le ultime cose per poter prendere l’aereo delle 15.55 da bologna.

Giunto a casa, la decisione di quelle epocali: perchè copiare tutto su portatile quando posso fare un dvd?? Ma sì dai! Creo il dvd che, dopo esserci voluta una vita intera per masterizzarsi, si scopre non funzionare: non mi resta che copiare tutta questa montagna di roba sul laptop. ALT!! si mangia … la mia coinquilina aveva preparato le lasagne … come rifiutare?? Vai a tavola, siediti, mangia con gusto questo ben di dio, fatti un caffè e torna al pc … tra una cosa e l’altra si son fatte le 15 ed io ero ancora lì ad aspettare che finisse di trasferire tutti i dati dalla mia macchina di produzione al laptop … Non c’è più tempo: clicco su annulla e schizzo in macchina …

Via Todaro – Aeroporto : 12minuti netti (escluse soste ai semafori). Ovviamente tutti trascorsi con sorpassi non da poco ed inveendo contro tutti i guidatori che andavano a uno all’ora (chi non sapeva la strada – chi parlava al cel e si distraeva – chi andava proprio lento di suo)… Insomma al quaglio, giungo all’aeroporto alle 15:25 …

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Pupa, la bufala e le nuove blogstars

Avevo scritto qualche giorno addietro della nascita di un nuovo blog dove la fantomatica autrice esponeva le sue nudità a seconda del raggiungimento di un certo numero di commenti.
Avevo anche espresso le mie perplessità su questo nuovo tipo di fenomeno, gente che mostra foto di nudi e/o eventualmente porno in cambio di commenti e quindi dei click degli utenti.

Il tutto grazie al fatto che su Internet, ma in generale anche nella vita reale, la gente è abbastanza malata nel contesto sessuale – e questo succede, a mio modesto parere, perchè il sesso viene visto come un tabù qui da noi in Italia.
Non trascendendo dall’argomento principale, ieri è nato un nuovo blog dove vengono mostrate tutte le foto (circa una trentina) della fantomatica Pupa. Già molti avevano fatto presente che queste foto erano presenti su un sito, adesso ne abbiamo la conferma dal fatto che esse sono state scaricate da emule (ne manca qualcuno, ma la serie è pressochè completa).

Mi sembra abbastanza evidente che viene data conferma della bufala del blog di Pupa.

(via stripisover)

Non avevo nemmeno intenzione di scrivere questo post per non dare troppo risalto alla cosa, se non fosse che stamane ho ricevuto una mail da un amico con una serie di links, tra i quali questo.
Mi sembra evidente che l’idea di Pupa o chi per lei/lui ha preso piede. Spero davvero non si apra un nuovo filone di blog di questo tipo, perchè sarebbe davvero triste. La tristezza, a questo punto, non risiede tanto nell’idea ma nel fatto che non è realtà. Nel fatto che le foto non sono dell’autore/autrice del blog.
I weblog nascono con l’idea di voler raccontare qualcosa di sè, qualcosa circa i propri hobbies e non creare false storie per il semplice gusto di essere una blogstar.

Related Posts:

Il saluto romano

Dal saluto romano di Dicanio (brutalmente commentato da qualcuno su questo blog) , ai commenti del presidente del Livorno (Spinelli), fino alla presunta parentela tra Bruno Vespa e Benito Mussolini – è questa l’Italia in cui devono essere trasmissioni come Striscia la Notizia e Le Iene a portare avanti campagne, sociali e non, per far sì che la magistratura indaghi su determinati fatti di costume.

Intervistata da Chiambretti nella puntata serale di Markette, la discendente più famosa del Duce, Alessandra Mussolini, ha giustamente (a mio parere) affermato che non ci vede nulla di strano nel saluto romano fatto da Di Canio verso la sua curva e anzi si stupisce del perchè si debba creare un caso del genere, quando poi segni e simboli del genere, ma di opposta fazione, vengono esposti in tutta libertà (tatuaggi, bandiere, manifestazioni, cori ecc. ecc.)

(via corriere.it)

In effetti ciò che dovrebbe far riflettere è l’ipocrisia di un Paese dove si cresce nel mito che il fascismo sia stato un qualcosa di assolutamente negativo. Non è questo il luogo o forse non è questo il momento per aprire una discussione del genere, ma non esiste sempre e solo il bianco ed il nero, solitamente la verità sta nel mezzo …

Partendo dalla premessa che sia giusto impedire il saluto romano, le svastiche ed ogni altro simbolo che ricordi il ventennio mussoliniano, bisognerebbe arrivare alla conclusione che, quantomeno per par condicio, sarebbe altrettanto giusto e corretto impedire di alzare il pugno e mostrare la bandiera rossa con falce e martello.

Daltronde gli italiani sono un popolo generalmente ignorante, soprattutto riguardo la propria storia.
Daltronde ciò che gli italiani ignorano della storia, avendola appresa da libri di storia palesemente scritti da uomini di sinistra (come affermato tempo fa dall’attuale ministro della Sanità Storace) è che ogni regime estremista, sia esso quello fascista, sia esso quello nazista o quello staliniano ha sempre portato pro e contro ad ogni nazione dalla quale è passato. Chiaramente rimangono nella nostra coscienza collettiva gli orrori di questi regimi ed in particolare a noi, che abbiamo vissuto il periodo fascista, rimangono impressi ancor di più.

Per tutto ciò in Italia è vietato sinanche riferirsi a quel regime – è così, sarà ipocrita, ma è così e come ogni cosa noi italiani dobbiamo rassegnarci a subire a meno che, qualche mente illuminata, non faccia cambiare questo stato di cose

Related Posts:

La vita e i soldi

Nella vita ci sono cose ben più importanti del denaro.
Il guaio è che ci vogliono i soldi per comprarle.

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Malesani si è impazzito

Chi non ricorda lo sfogo del trap in conferenza stampa, nella quale massacrò i propri giocatori per la scarsa professionalità ed i pessimi risultati??

Un pò tutti ricordano il Trap, ma da ieri entrerà nella storia degli sfoghi anche quello di Malesani (attuale allenatore del Panathinaikos), che però se l’è presa – e anche pesantemente – con i giornalisti ed i tifosi. La cosa choccante non è tanto l’essersela presa con i giornalisti quanto con i tifosi.

I giornalisti scrivono ciò che vendono, gonfiano le notizie, spesso le inventano di sana pianta, e se questo succede in un paese come l’Italia, figuriamoci in Grecia dove i giornali sportivi nazionali sono ben 12 (dodici).
La cosa che mi ha lasciato perplesso è stato lo sfogo verso i tifosi – sei fuori dalla coppa campioni, sei fuori dalla coppa di grecia, sei terzo in campionato ad 8 punti dalla prima, hai una squadra giovane sì, ma esprimi un pessimo gioco – e che fai? te la prendi con i tifosi? E secondo te i tifosi che dovrebbero fare? guardare questo scempio, pagare l’abbonamento e stare zitti?

Comunque su una cosa ha ragione: se ti siedi in conferenza stampa ed i giornalisti iniziano a prenderti per il culo, difficilmente una persona normale (figuriamoci Malesani) riesce a starsi tranquillo ..
Io gli consiglierei vivamente di tornarsene in Italia – il fatto poi che sia lì da Febbraio e non sappia mezza parola di greco mi fa pensare che non si voglia integrare poi tanto in quel tipo di calcio…

(via gazzetta.it)

Related Posts:

Il fenomeno dei blogstar

Si sa, il fenomeno dei blog è oramai affermato su internet e sta diventando una vera e propria moda. E cosa non fa la gente per diventare una blogstar, cioè avere uno dei blog più cliccati della rete.

E’ il caso di questa ragazza che, sulla base dei commenti ricevuti ad ogni suo post decide di far vedere o meno alcune parti del suo corpo effettuando un vero e proprio strip a puntate. L’idea è sicuramente geniale se pensiamo che su internet la maggior parte delle ricerche effettuate si basano sulla parola "sex" o su tutto ciò che circonda il mercato del sesso.
Quindi non penso che ci vorrà molto perchè lei diventi una delle più cliccate della rete (spero quantomeno che riesca a gestire bene il tutto, facendo aumentare la suspence di volta in volta).

A questo punto il dilemma: fornire il link o meno? Favorire questo tipo di fenomeni?
Favorirli significherebbe far decadere il concetto che sta dietro ogni blog o comunque diminuirne l’importanza  – si potrebbe finire, ad esempio ed estremizzando il tutto, per avere solo blog di gente che si spoglia e fa vedere le proprie grazie, invece che tutta una serie di blog con alti contenuti informativi.

Daltronde il blog è un qualcosa di personale, e poi in questa società dovremmo avere tutti un pò più di libertà di parola e di stampa ed essere un pò meno censurati dallo Stato o chi per esso. Quindi il link ve lo do -> qui

Related Posts:

In bocca al lupo ste’

Ieri ho ricevuto la sconcertante notizia che ste’ è in gravi condizioni all’ospedale per via di una forma di encefalite (non si sa se virale o meno).

Sinceramente sono rimasto choccato, visto che ci avevo parlato fino a Domenica … Non posso che augurargli di riprendersi il più presto possibile 🙁

In bocca al lupo!

Related Posts:

Giraudo, Agricola, la Juve e l’EPO

Alla fine vennero assolti.
La juve, il suo amministratore delegato Giraudo e il medico sociale Agricola sono stati assolti ieri dall’accusa di somministrazione di sostanze dopanti ai giocatori della Juve nel quadriennio 94/98 – durante il quale, per chi non lo sapesse, la Juve vinse "solo" 3 scudetti su 4.

Tutto iniziò dalle dichiarazioni di Zeman, secondo il quale non era possibile che Vialli e Del Piero si fossero ingrossati così tanto a livello fisico in così poco tempo. Effettivamente guardare com’era Del Piero ad inizio carriera e com’è adesso è choccante. C’è chi dice che è assolutamente possibile far crescere così tanto a livello fisico degli sportivi.
A mio parere è molto ma molto strano.

La cosa assurda è che dopo 7anni di processo, e dopo aver accusato (a questo punto devo dire ingiustamente) Giraudo e soprattutto il dott. Agricola di qualsiasi nefandezza possibile, veniamo a scoprire che per la legge italiana sono innocenti perchè il fatto non è reato per la legge e per quanto riguarda l’EPO il fatto non sussiste (mah! e tutte le testimonianze di illustri luminari del campo? E le risposte evasive dei giocatori che portarono il giudice ad affermare: "Il problema è che bisogna dare delle risposte alle domande. Se venite tutti a dire e a non dire, è ancora più allarmante".

A questo punto per la legge è tutto finito, Agricola e Giraudo hanno sicuramente diritto ad essere riabilitati pienamente e non dubito che Agricola in particolare andrà a chiedere forti risarcimenti morali e tutti coloro hanno scritto qualcosa sull’argomento in questi lunghi 7anni…

(via repubblica.it)

Related Posts:

Di Canio ed il saluto romano

E’ scoppiata una polemica mai vista a causa del saluto romano fatto da Di Canio alla sua curva, durante la trasferta di Livorno.
Si sapeva che sarebbe stata una gara a rischio per via delle fazioni politiche delle due curve (di estrema sinistra quella livornese, di estrema destra quella laziale). Onestamente mi sembra l’ennessima montatura dei giornalisti, e dei potenti di turno, su un caso che non sussiste proprio.

Se sono ammesse bandiere comuniste (falce e martello) negli stadi, se sono consentite manifestazioni politiche inneggianti ad un regime, quello comunista, che ha portato tanti dolori quanti quelli apportati dal regime fascista, non vedo perchè un giocatore di pallone – risaputamente istintivo nel suo modo di essere – non possa salutare la propria curva come meglio creda.

Si vuole tenere la politica lontana dagli stadi? Allora si proibisca alla curva livornese o laziale di esporre effiggi inneggianti a regimi che non esistono più –

I metodi? I biglietti nominativi? Ma non facciamo ridere i polli – si inizi a multare le società in questione seriamente e vedrete come le società si impegneranno maggiormente per eliminare i razzisti e la politica dagli stadi facendo tornare, si spera, il bellissimo giuoco del calcio a ciò che era una volta.

Related Posts:

Firefox – screengrab extension

Fino a qualche tempo fa mi ponevo il cruccio di come poter effettuare gli screenshot di pagine web.
La via più brutale era quella di premere il tasto stamp, aprire photoshop o un qualsiasi programma di editing video, ctrl+v ed ecco lo screenshot di parte della pagina in questione.

Poi inziai a seguire Sistemi Distribuiti LS e scoprii la potenza di Snag it! grazie al docente del corso. Essenzialmente si apre snag it, si decide cosa si vuol fare (screenshot di una parte della finestra, screenshot di tutta la pagina web – con snagit che si preoccupa di effettuare automaticamente lo scrolling della finestra), si evidenzia la sezione da cui derivare lo screenshot e dopo aver modificato con l’editor apposito la foto in questione, si salva in tutto in uno dei formati noti (jpg, png, bmp, ecc. ecc.)

Ma l’evoluzione continua, e sempre grazie al docente del corso di sistemi distribuiti LS (ora divenuto mio capo sul lavoro),  ho scoperto una interessantissima estensione per Firefox che prende il nome di ScreenGrab.
Sviluppata da Andy Morton, questa estensione consente di salvare le pagine web sotto forma di immagini, occupandosi di "grabbare" solo la view corrente (cioè la sottosezione della pagina che attualmente siete in grado di vedere) o la pagina intera, occupandosi dello scrolling della stessa.
Gran bel lavoro Andy!!!

Related Posts:

  • Nessun post correlato

I gironi del mondiale

Ieri sono finalmente usciti i gironi del mondiale … molto molto attesi da tutti (in primis dal sottoscritto).
Chissà se coronerò il sogno di vedere un mondiale vinto dall’Italia …

Nel frattempo siamo capitati con Ghana, USA, e Repubblica Ceca … Sento già persone che si lamentano della difficoltà del girone – ma è proprio una caratteristica dell’italiano medio sentirsi vittima. Daltronde a parte la Repubblica Ceca non penso che le altre ci possano dare pensieri, nemmeno il tanto nominato Ghana (figuriamoci poi gli USA che sono una squadraccia) …

Mi stupisce che la Germania per la seconda volta consecutiva abbia avuto un girone facilissimo: Costa Rica, Polonia ed Ecuador. Strana coincidenza che l’organizzatrice del mondiale abbia un girone talmente facile.
Come altrettanto facile è il girone del Brasile: Croazia, Australia e Giappone …
Forse il girone più difficile sarà quello dell’Argentina che si è beccata la Serbia, la Costa d’Avorio e soprattutto l’Olanda che non essendo stata inserita in prima fascia (cosa abbastanza scandalosa) era una mina vagante un pò per tutte le squadre…

Forza ITALIA!!!

(via uefa.com)

Related Posts:

John Lennon: 8/12/80 – 8/12/05

 

25 anni dopo – 25 anni dall’atto di un folle che ci ha portato via fisicamente la figura di John Lennon ma che non è riuscito a portarci via il suo essere, le sue parole.Anzi, come spesso accade, la voce storica dei Beatles è diventato praticamente un mito, un’icona del movimento pacifista.

 

 

Imagine there’s no countries, It isnt hard to do, Nothing to kill or die for, No religion too, Imagine all the people living life in peace…

 

 Un mondo dove regna la pace, senza omicidi, senza inferno nè paradiso, senza religioni e nessun astio. Era questo che John Lennon immaginava più di venti anni fa … purtroppo siamo ancora lontanissimi da raggiungere la sua utopìa

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Ah le scommesse

MULTIPLA A QUOTA FISSA


Fiorentina – Juventus 2 (2,25)
Reggina – Parma 1 (1,85)
Palermo – Cagliari X (3,25)
Treviso – Messina X (2,80)
Sampdoria – Empoli 1 (1,6)
————————————-
Totale: 381,81 euro

 

Related Posts:

Quanto costa la vita di un bambino

Secondo l’onorevole Buttiglione ed il governo, la vita di un bambino, la decisione di far nascere una nuova vita, porterà un assegno mensile di un milione delle vecchie lire (!!!) nelle tasche della madre di turno.
Alla data di questa proposta (13/06/01), l’onorevole Livia Turco disse, riporto testuali parole:

Il dramma dell’aborto e la scelta della maternità è talmente coinvolgente che non può essere ridotto ad un assegno. Sfugge che ormai c’è un’idea molto più matura e consapevole della paternità e della maternità

A distanza di 4 anni e mezzo la stessa onorevole propone di assegnare un assegno a chi sceglie di non abortire.
Nello specifico se sei una donna con gravi problemi economici (disagio sociale e reddito minore di 25mila euro annui) avrai diritto a 350 euro mensili (!!!) a partire dal terzo mese di gravidanza, altrimenti se sei meno indigente (diciamo con un reddito annuo di circa 40mila euro) avrai diritto a 250 euro mensili ma a partire dal sesto mese di gravidanza.

Non è chiaro se questi assegni saranno erogati solo fino a fine gravidanza o per un altro periodo di tempo ad esso successivo, nè tantomeno come pensano di poter erogare questo assegno anche alle donne extra-comunitarie con regolare permesso di soggiorno, disoccupate ma non iscritte alle liste di collocamento, visto e considerato che a causa della legge Bossi-Fini un extracomunitario può ottenere regolare permesso di soggiorno solo se possiede un regolare contratto di lavoro

 

Related Posts: