6 anni…

VALERIA, Alina, Konni, Domenico, Melo, Chiara, Marzia, Tito, Stefania, Peppe, Bruno, Jesu, Lillo, Stefano, Gianmario, Ciccio2, Vito, Carmine, Maurizio, Donato, Mirko, Alessandra, Marco, Marco, Francesca, la Fra, Enza, Omar, Giovanni. Roberto, Ramon, Gio’ , Vittorio, Daniele, Luca, Dino …

Queste le persone che son passate dalla mia casa in questi 6 lunghi, lunghissimi, interminabili anni. Di sicuro ne ho dimenticati tanti, non me ne vogliano.
Un pezzo di vita se ne va, è arrivato il momento di evolvere ulteriormente. E’ arrivato il momento di fare un altro passo avanti nella mia esistenza.

Non potrò mai dimenticare i momenti passati con LEI in queso che una volta era un covo d’amore, come non potrò mai dimenticare i momenti passati con Ale: grande passione, gli interminabili litigi e mogugni, il profondo affetto e stima reciproca e di base uun grande, grandissimo bene. Spero che per entrambe sia stato così. Spero che Valeria non mi dimentichi mai e che un giorno capisca cosa ho rappresentato per lei, che lo capisca veramente.
Spero che Ale non dimentichi mai la vita passata qui, nel bene e nel male sono passi che ci hanno formato. Ti ringrazio Ale perchè sei stata la prima a farmi scorgere la dimensione degli affetti e delle energie. Sei stata la mia guida ed una parte del mio cuore sarà per sempre tua. Non me ne vogliano le altre che spero verranno, non me ne voglia Vale …

Non potrò mai dimenticare le domeniche in 20 qui dentro, in pochi metri quadri a guardare le partite della Reggina. Non dimenticherò la passione, la gioia e l’esultanza per un gol o anche meglio per una vittoria. Persone accomunate da un’unica passione, che per sempre ci terrà legati e spero in contatto.
E poi non posso dimenticare gli amici di una vita intera, che si son fatti mille e passa km per venirmi a trovare. Spero di non aver mai tradito la vostra fiducia, e sappiate che per qualsiasi problema ci sarò sempre. Non dimenticherò le notti accampati in casa aspettando la partita del giorno dopo, i lunghi viaggi in treno in giro per l’Italia e non dimenticherò le cene ed i pranzi fatti assieme.

Alcuni di loro restano, continueranno a far parte della mia vita, spero per ancora molto tempo. Altri son passati e penso non potranno mai tornare. Nel bene e nel male è stato fantastico – un eccezionale vortice di energia, affetti e sentimenti.

 

Related Posts: