If I can’t be my own …

We chase misprinted lies
We face the path of time
And yet I fight
And yet I fight
This battle all alone
No one to cry to
No place to call home

My gift of self is raped
My privacy is raked
And yet I find
And yet I find
Repeating in my head
If I can’t be my own
I’d feel better dead

Alice in chains

Siamo soli. Siamo indiscutibilmente soli a questo mondo.

Non c’è nulla da fare.
Non c’è nulla da obiettare.

Se mai riuscissimo a trovare una persona che ci voglia bene veramente, che ci voglia bene per ciò che siamo … beh, allora, sarà un bonus.
E’ una società malata, è una società in cui ognuno pensa a sè stesso, ognuno va per la sua strada ed i buoni, i pochi buoni che esistono, non fanno molta strada, perchè, bene o male, soffrono sempre. Perchè, bene o male, vengono sopraffatti dall’egoismo generale. Perchè, bene o male, c’è sempre chi se ne approfitta.

Bisogna convincersi del fatto che a questo mondo noi, siamo di noi stessi, e che se così non può essere … allora bisogna cambiare qualcosa, forse tutto. Ci deve guidare la ricerca continua di nuovi stimoli. Senza stimoli l’uomo non ha senso di esistere; nel momento in cui gli stimoli finiscono bisogna trovare il coraggio di cambiare. Cambiare il proprio percorso, ricominciare da zero non è la cosa più semplice che si possa fare. Daltronde, dicono, che sia la vita.

Ma la domanda del momento è: in un contesto generale in cui tutti fanno uso della parola amicizia a sproposito, è bene estraniarsi, è bene isolarsi e restare eventualmente soli (pur di non attorniarsi di gente di cui si sa di non potersi fidare), oppure forse è meglio ricercare i colori e le gradazioni di grigio e quindi attorniarsi di tanti compagni di giochi, che amici non sono e, probabilmente, non lo saranno mai?!

Bella o brutta che sia, questa è la vita … il giorno che sarà, vorrei solo andarmene con un sorriso e non con una lacrima impigliata nella rete delle mie ciglia.

Related Posts:

  • Nessun post correlato

WordPress: plugin visualizzazione ultimi commenti

Era da un pò di mesi che marco mi chiedeva un plugin del genere e, per un motivo o per un altro (ma sempre, di base, i mille mila impegni), non avevo mai trovato quello spillo di tempo necessario per cercarlo su Google e poi installarlo.

Alla fine eccolo qui…

Il plugin lo mettono a disposizione quelli del freepress blog, e lo potete prelevare da qui.

Installarlo è semplicissimo:

  1. Decomprimete lo zip all’interno della vostra wp-content/plugin;
  2. Verrà creata una directory ‘freepress’;
  3. A questo punto andate nel vostro pannello di amministrazione, attivate il plugin dall’apposita sezione;
  4. Inserite il seguente codice dove preferite vengano visualizzati gli ultimi commenti.
< ?php
if(function_exists(‘fp_get_recent_comments’)) {
echo fp_get_recent_comments(7, 5, 5, 0);
}
?>

La funzione fp_get_recent_comments accetta 4 parametri, rispettivamente: il numero di commenti totali, il numero di parole da estrarre da ogni commento, il numero massimo di commenti per post ed il numero massimo di parole in accesso consentite.

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Calciopoli: AHAHHAAHAHAHAHAA

AHAHAHAHAHAHHAHHAHa
aauahuahuahuhahauuhhuaa
auhaahuauhhuuhauhhahuahua
auhauhuauhahuauhahuahuhua

ho le lacrime agli occhi, vi prego fermatemi … vi prego ditemi che è una bufala!!!

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/09_Settembre/15/tronchetti.shtml

auhauhahuahuahuauhahuaa
auhauhuaahuhuahauahuahua
ahauihuaahuahuhuahuahu

è bellissimo! è favoloso! EVVIVA L’ITALIA!!

L’Italia, un paese dove sembra che la gente nasca per distruggere le passioni del popolo, comandarlo a bacchetta finchè un signor Nessuno  non si stanca …

Calciopoli: qualcuno un giorno si sveglia e decide che Moggi è troppo scomodo .. Che fare? Come possiamo fare? Ma sì, chiamo mio compare il politico X e gli chiedo il favore di levarmelo dai coglioni. Compare o non compare, scoppia la bufera! "Scopriamo" che tutto è falso, che abbiamo vissuto continuamente in una specie di 1984 di Orwell. Il mondo pallone è fatto di trucchi, accordi, giochetti e chi più ne ha più ne metta … Arrivano le sentenze, la juve se ne va in B, altre piccole o GRANDI punizioni e si ricomincia! Qualcuno [Milan, Inter, Roma – ma non facciamo nomi, NO!!] si salva … Cambiano i vertici del calcio, presidente Lega Calcio Antonio Matarrese (quello del Bari, del Mondiale del ’90 e dell’ecomostro di Bari .. ah era il fratello? Scusa), vicepresidente di lega Rossella Sensi (Ma Rossella Sensi chi, la figlia del presidente Sensi quello grazie al quale non esiste più la vendita collettiva dei diritti tv alle squadre di calcio??). E si ricomincia, 10 settembre e via … FIIIIIIII ricomcia la vita, i sabati mattina fantacalcio, leggiamo le formazioni sui quotidiani (che intanto si arrichiscono), il pomeriggio al divano a guardare SKY [di chi è scusate? un certo Murdoch, dicono ..Ma Murdoch chi? Mica quello che doveva incontrarsi con Tronchetti Provera in Grecia ... mica quello, no?], eravamo al divano, poi pizza, altra partita di calcio italiano e poi il calcio straniero .. Si esce, si balla, si parla con gli amici, e poi a letto che arriva la domenica. Chi sul treno, chi no, ma comunque fanatici seguaci del Dio Calcio … Sky, la D’Amico, Sky, calcio, rigore, arbitro sei uno strameledetto figlio di Puttana, GOOOOOOOOOOOOL … tutti felici si torna a casa …Mh, ma non era tutto truccato??

Tim-mopoli: un giorno qualcuno si sveglia e si trova un’azienda con tanti di quei debiti che oramai non si sa come fare. Quindi per non rischiare un’altra Parmalat+Cirio si decide di vendere la parte mobile (la Tim .. ma quale Tim? Quella che anni fa era stata mangiata da un certo Tronchetti Provera grazie ai soldi di noi contribuenti? FERMO!! Ma Tronchetti Provera chi? quello che fa parte dell’Inter, quello che hai nominato poco prima?) … Inizia una bufera politica, perchè qualcuno tira dentro il sig. Prodi (scusa, fermo un secondo, Prodi chi? Quello di Telekom Serbia? Quello che un popolo intero ha voluto per sostuire Berlusconi reo di troppi imbrogli??) , quello che sta a Capo del Governo di questo staterello chiamato Italia … quello che risale al potere con l’intento di far si che lo Stato ricompri tutte le aziende in precedenza privatizzate – ma questo è un altro discorso …

Ed è di oggi la notizia, quella vera, quella FAVOLOSA … Tronchetti Provera si dimette, e ci può stare .. ed il cda della Telecom chi decide di eleggere … GUIDO ROSSI … GUIDO ROSSI signori e signori … quello che è presidente della Figc, quello che sono mesi che sta sulle prime pagine di tutti i maggiori quotidiani nazionali e non, quello che si vanta di aver riformato il calcio .. quello che si avanta di averlo RIPULITO …

CLAP CLAP CLAP

ps: Oriana ci mancherai

Related Posts:

Bologna: concerto Pearl Jam 14/09/06

Biglietto Pearl Jam - VS Pearl Jam - Ten Pearl Jam

FA-VO-LO-SI

E’ stato semplicemente fantastico .. L’alternare una traccia degli album vecchi a pezzi del nuovo album è davvero particolare .. Hanno spaziato su tutto il loro fantastico repertorio … 3 ore di grandissima musica e di un grandissimo pubblico … Al solo pensiero ho ancora la pelle d’oca!!

Related Posts:

Ode alla Vita

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
Muore lentamente chi fa della televisione il suo guru.
Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle ‘i’
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza, per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge, chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

(Neruda)

Related Posts:

  • Nessun post correlato

La pianura dell’oro…

Motorini Bruciati Motorini Bruciati

Così si presentava stamattina via del Borgo di San Pietro, una delle vie centrali di Bologna (per intenderci è una traversa della famosa piazza 8Agosto, luogo dove si svolge il mercato della Montagnola) …

Personalmente non sono rimasto più di tanto sconvolto, forse perchè abituato, ahimè, a questo genere di cose nella città da cui provengo. Mi ha, invece, fatto sorridere il nugolo di curiosi fermi a guardare questo spettacolo tanto indecente quanto per loro inatteso. Loro che si credono di vivere nella culla della civiltà.
E che civiltà!!

Il degrado di questa città è oramai un qualcosa di inarrestabile, il senso civico quasi pari a 0: è la normalità assistere a schiere di persone che urinano per la strada, portano i loro cani in giro senza alcun ritegno per l’igiene pubblico, gente che si ubriaca nelle piazze lasciando centinaia di bottiglie rotte – e guai se qualcuno delle forze dell’ordine si avvicina a contestargli ciò che per la legge italiana risulta reato: scoppia la rissa!. Il tasso di micro-criminalità è talmente cresciuto che oramai un borseggio, una rissa o uno stupro sono quasi all’ordine del giorno. Ciò ha portato le forze dell’ordine ad istituire un servizio speciale ma mi chiedo: serve davvero?

La verità, purtroppo, è che questo è il risultato di una gestione scellerata di una città dove tutto ed il contrario di tutto è consentito, dove oramai siamo molto vicini all’anarchia più completa. Non credo che questo sia il giusto fine della globalizzazione, non credo che questo sia il giusto fine del voler essere la città dell’accoglienza.

Prevedo per i prossimi mesi un’ondata di sbirri per la strada che sarà choccante, sarà la solita toppa a problemi che affliggono questa città da anni e che andrebbero risolti con una seria programmazione. Ma può un sindaco non bolognese capire veramente i problemi di questa città? Adesso è facile prendersela con chi alle ultime elezioni era stato osannato come il salvatore della patria, come al solito il cittadino medio dovrebbe pensare bene nel momento in cui ha di fronte la scheda elettorale … (discorso valido soprattutto a livello comunale)

Related Posts:

Calciopoli: -15, me li spiegate?

sarò lungo, sarò prolisso .. NON ME NE FOTTE UN CAZZO … mi sono rotto i coglioni di subire subire subire senza mai poter dire o fare nulla …

Cito dalla motivazione alla sentenza uscita sul sito della figc:

a) Parma-Reggina, 1-0 del 10 novembre 2004;
b) Atalanta-Reggina, 0-1 del 28 novembre 2004;
c) Reggina Brescia, 1-3 del 5 dicembre 2004;
d) Reggina-Cagliari, 3-2 del 12 dicembre 2004;
e) Reggina-Palermo, 1-0 del 6 gennaio 2005;
f) Udinese-Reggina, 0-2 del 23 gennaio 2005;
g) Livorno-Reggina, 1-1 del 6 febbraio 2005;
h) Sampdoria-Reggina, 3-2 del 20 febbraio 2005;
i) Reggina-Messina, 0-2 del 13 marzo 2005;
l) Reggina-Atalanta, 0-0 del 20 aprile 2005;
m) Palermo-Reggina, 1-1 del 15 maggio 2005.

Per le gare di cui alle lettere b), h), e m), tuttavia, l’illecito non consisterebbe nel
tentativo di conseguire comunque un vantaggio in classifica
, ma in quello di interferire
sull’andamento di una determinata gara: con la conseguenza, sempre secondo
l’orientamento seguito dalla Procura, di richiedere la presenza del requisito di una
concreta idoneità della condotta posta in essere e consistente nella esigenza che sia stato
contattato al riguardo almeno uno dei componenti della terna arbitrale. Sennonché, per
nessuna delle tre gare innanzi indicate appare, ad avviso della Commissione,
pienamente raggiunta, oltre cioè ogni ragionevole dubbio, la dimostrazione che un
contatto del genere sia realmente avvenuto, sia pure a mezzo di una semplice telefonata.

[...]

Per la prima di queste tre gare, però,
non risulta nemmeno indicato a quale componente della terna arbitrale il designatore si
sarebbe rivolto
. Per la seconda, giuoca in senso contrario la diretta smentita dell’arbitro
Dondarini e, per quel che può valere, lo stesso risultato che ha visto la Reggina
soccombere
. Per la terza, rileva la genericità ed equivocità delle assicurazioni
laconicamente inserite nel dialogo tra il Foti ed il Bergamo
(“…ti raccomando…” dice
il primo e “già fatto”, risponde il secondo) che in merito all’arbitro designato predice
che farà una buona gara, dal momento che la preparazione è stata molto decisa. Non si
dimentichi che il Bergamo parla da Coverciano, ove gli arbitri si erano riuniti per un
raduno finalizzato proprio a migliorarne la preparazione atletica e tecnica.

[...]

Per le altre partite sopra ricordate la Procura deduce, invece, la violazione
dell’art. 6 n.1, ultima parte: nel senso, cioè, che la condotta denunciata a questa
Commissione non concernerebbe l’alterazione dello svolgimento o del risultato di una
determinata gara, ma la finalità volta ad assicurare un vantaggio in classifica
. L’art. 6, 1
comma C.G.S. definisce, infatti, come illecito sportivo “il compimento, con qualsiasi
mezzo, di atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato della gara ovvero ad
assicurare a chiunque un vantaggio in classifica”.

[...]

Tanto puntualizzato, scendendo al merito dell’incolpazione sub 1), La CAF
ritiene che le condotte addebitate al Foti non integrino l’illecito sportivo contestatogli,
pur essendo in esse sicuramente ravvisabili reiterate violazioni dell’art. 1.1 comma
C.G.S.

I contenuti delle telefonate relative alle gare della Reggina indicate ai nn.3,
5,6,7,8,9,11,12 e 13 della sezione III dell’atto di deferimento dimostrano che esse
riposano su un collaudato rapporto di amicizia – risalente al 1986 – tra il Foti ed il
Bergamo e non su una posizione di predominanza del primo – ovvero comunque, di
subalternità del secondo – in difformità da quanto era accaduto tra il citato designatore
ed il Moggi.

[...]

In un contesto del genere, non vi è prova che il Foti abbia operato un
“condizionamento del settore arbitrale” in sé, onde le condotte contestategli non
appaiono causalmente efficienti rispetto “alla finalità” in generale “di procurare un
vantaggio in classifica” alla Reggina nel senso sopra chiarito.

[...]

Allora voi mi dovete dire perchè mi devo prendere 15 punti di penalizzazione .. Tra le partite incriminate non vedo Reggina-Milan, non vedo Reggina-Juve (che erano combinate e si vedeva lontano un miglio) … Vedo che ho perso partite, e secondo loro il Presidente si sarebbe sistemato una sconfitta? Secondo loro avrebbe sistemato una sconfitta nel derby? E come no?!

E poi fatemi capire cos’è l’inibizione … No perchè Foti si è preso 30mesi e non si quanti mila euro di multa e non può parlare, il signor Galliani, ex PRESIDENTE DELLA LEGA CALCIO, si è preso 9mesi e ieri è stato regolarmente intervistato da sky … eh beh! bella l’inibizione … bello fare due pesi e due misure … bella l’Italia …

Un ultimo appunto: ieri non ho potuto vedere Palermo-Reggina -> viviamo in un paese del terzo mondo, altro che G8, altro che paese più industrializzato di sta cippa di minchia! Anni fa, per intenderci ai tempi di tele+/stream, si fece un gran parlare di decoder unico per poter favorire gli abbonati .. ed oggi? oggi sky è MONOPOLISTA sul satellitare ma NON ha sotto contratto 6 squadre di serie A. Il che vuol dire che affinchè io possa vedere tutta la serie A devo avere sia sky sia il digitale terrestre … Mi spiegate cosa cambia rispetto alla situazione tele+/stream? No perchè io non lo capisco … O forse dai, lo capisco, è il solito modo, aggiornato e rivisto, per fottersi ancora soldi …

GRAZIE GRAZIE GRAZIE!! e noi tutti stiamo pure zitti, perchè siamo abituati sempre a subire …

Related Posts:

Rayban RB3025 032/32 55mm

rb3025

E dopo un’estate passata a sbavare dietro a Mari, alla fine son riuscito ad accaparrarmi questa chicca di accessorio :)
Lo bramavo troppissimo, quanto è chiccoso?! :P

Ovviamente per poterlo avere è stato il solito delirio, giusto perchè la vita non si smentisce mai e ti deve far sudare ogni cosa. Ho rotto il cazzo una giornata sana a Marco e mia sorella, girando tutti gli ottici di Crotone senza successo.

Alla fine li ho trovati a Rio e ho dovuto lottare per avere quelli con la lente più piccola (55mm), visto che la tipa che doveva vendermeli sosteneva non andassero bene e che per un uomo è meglio la lente grande!! Ma io devo andare contro corrente, si sa …

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Il calcio è cambiato?

Veramente i tifosi di mezzo mondo pensano che avendo mandato la Juve in B sia cambiato qualcosa? ILLUSI …

E già girano le prime prove del fatto che non sia cambiato NULLA … Presidente di lega: Matarrese; vice presidente: Rosella Sensi (sarà mica la figlia di quel Sensi presidente della Roma che da oggi è indagato insieme a suo compare Cragnotti per doping amministrativo?)

E poi di cosa si preoccupa il nuovo presidente di lega?
Mica che calciopoli è stata una pastetta all’italiana …
Mica che ci sono squadre che fanno la Champions quando invece dovevano andare in B.
Mica che ci sono squadre che ne sono uscite impunite quando fino a qualche anno fa erano coinvolte in rolex d’oro, fidejussioni false, passaporti falsi …

Ma no!! Il suo unico cruccio è che la B non possa partire senza che qualcuno acquisti i diritti televisivi .. E scusate l’anno scorso? mah … non è cambiato nulla…

Ci avete tolto la nostra unica passione -> GRAZIE!!

Related Posts:

Il n.3 di Facchetti

Ho letto oggi sul Corriere dello Sport che ci sarebbe stata la richiesta di ritirare il n.3 di Facchetti in seguito alla sua morte … (non ho ben capito se l’abbiano già fatto o se sia semplicemente una proposta).

Fatto sta che mi pare molto fuori luogo ricordarsi di un grande del calcio italiano solo dopo la sua morte. La maglia andava ritirata non appena la buonanima appese le scarpette al chiodo e non oggi. Ma d’altronde perchè stupirsi? Il calcio di una volta non esiste più…

Related Posts:

Maxtor DMax10 6V320F0 320GB

Ogniqualvolta torno dalle ferie succede qualcosa ad una delle mie macchine: questa volta è toccato al vecchio disco primario (sempre maxtor, ide da 120GB).
Ho deciso, quindi, di approfittare dell’occasione per acquistare un disco SATA e la mia scelta è caduta, anche per ragioni economiche, sul disco da 320GB della famiglia DMax10 della Maxtor.

Il mondo SATA è relativamente poco diffuso e generalmente gira molto scetticismo intorno ad esso, legato a problemi di riconoscimento e da parte dei BIOS (oramai quasi superati) e da parte di windows (qui la situazione è abbastanza più complicata). Fondamentalmente dipende dal chipset della scheda madre: nel mio caso un K8T800Pro (+ VT8237). La curiosità è che il modello in questione, il 6V320F0, pare non esistere sul sito della Maxtor, dovrebbe essere da 320GB ma viene riconosciuto come un 300.

Di seguito riporto i passi per installare questo disco su una Asus A8v Deluxe.

  1. Prima di ogni cosa bisogna spostare il jumperino, presente sul disco, di modo che il bios lo riconosca come un SATA normale (difatti questa scheda madre non riconosce i dischi SATA II).
  2. A questo punto bisogna procurarsi un floppy disk con all’interno i driver affinchè venga riconosciuto da Windows in fase di installazione. I driver si possono trovare all’interno del cd di installazione della scheda madre -> Drivers\VIARAID\6420RAID\DriverDisk <- qui troverete il MakeDisk.exe che consente di creare automaticamente il floppy in questione.
  3. All’avvio dell’installazione di WindowsXP premete F6, poi S, e poi inserite il floppy;

Abbastanza semplice come procedimento, sebbene sia allucinante dover far ancora ricorso al Floppy Disk nel 2006 (è stata un’impresa recuperarne uno).

Related Posts:

La profondità di certi rapporti

It’s amazing
How you can speak
Right to my heart
Without saying a word,
You can light up the dark
Try as I may
I could never explain
What I hear when
You don’t say a thing

The smile on your face
Lets me know
That you need me
There’s a truth
In your eyes
Saying you’ll never leave me
The touch of your hand says
You’ll catch me
Whenever I fall
You say it best
When you say
Nothing at all

All day long
I can hear people
Talking out loud
But when you hold me near
You drown out the crowd
(The crowd)
Try as they may
They can never define
What’s been said
Between your
Heart and mine

(You say it best
When you say
Nothing at all
You say it best
When you say
Nothing at all)

The smile on your face
The truth in your eyes
The touch of your hand
Let’s me know
That you need me

(You say it best
When you say
Nothing at all
You say it best
When you say
Nothing at all)

The smile on your face
The truth in your eyes
The touch of your hand
Let’s me know
That you need me

(You say it best
When you say
Nothing at all
You say it best
When you say
Nothing at all)

"When you say nothing" – Ronan Keating

Penso che queste parole esprimano bene cosa sento e provo verso di te, un capitolo della mia vita non ancora chiuso. I tuoi sguardi non so cosa stessero cercando in me, ma il fatto che tu non abbia avuto il coraggio di parlarmi mi fa pensare che non  hai trovato ciò che cercavi.

In questi giorni bui avrei voluto parlarti, ed invece non l’ho fatto per tutta una serie di ragioni tra le quali la considerazione che hai scelto di uscire per sempre dalla mia vita. Sono, però, convinto che quello che tu stessa definivi "doppio nodo" esista ancora in qualche modo. Chissà se entrambi troveremo mai il modo per ritrovarci …

Update: penso che nella vita sia giusto tornare su ciò che si pensa, su ciò che si sente e di conseguenza anche su ciò che si scrive. Non mi sono assolutamente pentito di ciò che avevo scritto anche perchè forse, sotto sotto, qualcosa di vero c’era. Il problema è che lo scritto di cui sopra è nato da un giorno di profondo sconforto per tutta una serie di circostanze accessorie. Cancellarlo non sarebbe stato giusto, ma, altrettanto ingiusto, sarebbe stato lasciarlo scritto, perchè comunque sembrava un voler riaprire un capitolo chiuso della mia vita. "In medio stat virtus" dicevano i latini, e l’aver barrato tutto lo scritto mi pare una giusta via di mezzo.

 

Related Posts:

-15 punti

Ok, i pensieri riguardo la penalizzazione inflitta alla Reggina son tanti ed affollano la mia mente … e vengono influenzati dai sentimenti da tifoso … Cercando di dividere nettamente il mio lato sportivo da quello di tifoso, cercherò di esporre cosa penso di ciò che sta avvenendo.

Hanno mandato la Juve in B con penalizzazione.
Hanno lasciato in A Lazio e Fiorentina, colpevoli di illecito sportivo, con qualche punto di penalizzazione.
Hanno consentito al Milan non solo di fare la serie A, ma per giunta di fare la Coppa Campioni.
Hanno dato 9 mesi di inibizione a Galliani, ex presidente (contestatissimo) della Lega Calcio.

La Reggina si è beccata la A con 15 punti di penalizzazione.
Il suo presidente 30 mesi di inibizione, colpevole la prima di slealtà sportiva, il secondo di aver chiamato qualche volta il disegnatore degli arbitri (pratica che pare essere abbastanza comune nel calcio moderno).

Hanno palesemente applicato due pesi e due misure perchè, oltretutto, il presidente della Reggina ha deciso di non fare mercato in entrata dichiarando, implicitamente, di voler andare in B per ripartire da 0 l’anno prossimo. Quindi in pratica alla fine di Calciopoli pagano la Reggina e la Juve. Moggi e Foti hanno comandato il calcio italiano … Peccato che io, tifoso della Reggina, non mi sia accorto di questi grossi risultati. Ci siamo sempre accontentati di modeste promozioni. Poi il discorso è: se volete punirci, puniteci per partite che abbiamo spudoratamente comprato per salvarci (le ultime in casa con Milan e Juve per dirne due) e non per partite che invece siamo anche andati a perdere … Ma tant’è, è più facile punire i deboli che i forti …

Galliani, ex presidente della Lega e quindi colui che più di altri doveva controllare si è preso solo 9 mesi … E poi il nuovo presidente è Matarrese, il vicepresidente Rossella Sensi, figlia di quel Sensi al quale dobbiamo gli squilibri che ci sono oggi nel calcio (ricordiamo tutti Stream, contratti non più collettivi, l’accoppiata con D’Alema?).

Da un punto di vista dirigenziale non posso prendermela con Foti se ha fatto la scelta di non acquistare nessuno. Sicuramente sarebbe stato uno sforzo economico mica da ridere che ci avrebbe portato forse al fallimento. Allo stesso tempo, però, questa sua poca voglia nell’investire mi fa pensare che possa anche andare a vendere la società l’anno prossimo visto e considerato che ha rovinato la piazza. Con quale fantasia la gente, già poca ed in calo in tutti questi anni di A, si presenterà allo stadio? Alla fine vuoi gente allo stadio? devi investire, devi portare qualche nome o comunque una squadra che sputi sangue sul terreno di gioco e faccia risultati e non che si accontenti per così tanto tempo di salvarsi.

Il calcio di oggi e quello di domani non sono cambiati e non cambieranno; girano troppi soldi e siamo in Italia: l’italiano preferisce mangiarseli i soldi invece che investirli seriamente per farli girare e fatturarne poi 100 volte tanto.

Il mio orgoglio è che, nonostante tutto, ho assistito alle migliori prestazioni della storia della Reggina (calcisticamente e sportivamente), abbiamo vissuto il top che ci si poteva aspettare da un piccolo club nel calcio di oggi, abbiamo vissuto grandi soddisfazioni e grosse delusioni nei derby. Tante trasferte con tanti amici, passione, gioia, dolore e lacrime allo stadio. Lunghi abbracci ed esultante interminabili, questo è il calcio, questa è passione!

Related Posts:

  • Nessun post correlato