Il matrimonio del fratello della mia migliore amica (3)

Leggi la 1° parte
Leggi la 2° parte

Ci sono delle persone con le quali, per un motivo o per l’altro, siamo collegati. Possiamo accorgercene in tantissimi modi. Spesso basta un solo secondo per sentire questo collegamento e poi tutto ciò che accade è assolutamente inevitabile.

Nella mia vita ho conosciuto davvero tanta gente ma con pochi, pochissimi ho avuto la fortuna di entrare in contatto. E’ una di quelle cose che non si riescono a spiegare. Si sente di sapere certe cose prima che succedano, o comunque a me succede così. Si sente che alcune cose è inevitabile che accadano: una lunga nottata passata a parlare, l’attesa sul ponte della nave di chi sicuramente verrà, sedersi a tavola e parlare tanto intensamente da credere di essere soli, quando invece vi sono altre 50 persone sedute vicine che festeggiano con te il matrimonio.

Sono queste persone che ti danno il "la" per poter andare davvero avanti, sono queste le persone con le quali, nel bene o nel male, una volta in contatto difficilmente si riesce a disunirsi.

E’ strano, perchè è la prima volta nella mia vita che provo sensazioni di questo tipo, solitamente sento che sta per succedere qualcosa e, generalmente, è un qualcosa di negativo…In questa tre giorni mi è stato fatto un grande regalo, che difficilmente riuscirò a dimenticare: la positività. Ed è molto strano che sia avvenuto in così tempo.

 

Quando Tomas tornò a Praga da Zurigo, fu preso da una sensazione di malessere al pensiero che il suo incontro con Tereza fosse stato determinato da sei improbabili coincidenze.

Ma non è invece giusto il contrario, che un avvenimento è tanto più significativo e privilegiato quanti più casi fortuiti intervengono a determinarlo? Soltanto il caso può apparirci come un messaggio.

Ciò che avviene per necessità, ciò che è atteso, che si ripete ogni giorno, tutto ciò è muto. Soltanto il caso ci parla. Cerchiamo di leggervi dentro come gli zingari leggono le immagini formate dai fondi del caffè in una tazzina.. non certo la necessità, bensì il caso è pieno di magia. Se l’ amore deve essere indimenticabile, fin dal primo istante devono posarsi su di esso le coincidenze.
 

Le coincidenze non esistono, l’ho detto, scritto e ripetuto più volte e ne sono sempre più convinto. Le coincidenze non sono altro che generate dall’energia che le persone mettono nei rapporti. E son sempre più convinto che esistano diverse forme di energia, alcune più compatibili tra loro rispetto ad altre. E’ grazie a questo grado particolare di compatibilità che si creano sensazioni forti, sensazioni che, forse, stanno ad un grado superiore di conoscenza; non mi spiego altrimenti come possa sentire di sapere che alcune cose stiano per accadere.

Mi è stato detto "andrà come deve andare", e forse è vero. Daltronde è inevitabile cercare di frapporsi a certe situazioni…

 

Related Posts: