Matchpoint: Sampdoria – Inter, la svolta!

Roma – Siena 1 1,33
Fiorentina – Livorono 1 1,50
Milan – Parma 1 1,20
Cagliari – Reggina 2 3,50
Atalanta – Catania X 3,05
Chievo – Empoli X 2,80
Sampdoria – Inter 2 1,60
 Totale 426,01

Related Posts:

Calciopoli (6): guarda un pò cosa salta fuori …

Dopo aver fatto fuoco e fiamme, dopo aver passato mesi e mesi a leggere sui giornali (per chi ancora li leggesse…) che l’Inter è l’unica squadra moralmente pulita del campionato, che l’Inter qui, che l’Inter lì, cosa salta fuori? Salta fuori la parolina magica: plusvalenze !!!

Secondo wikipedia:

La plusvalenza è un aumento di valore entro un determinato periodo di tempo di beni immobili (ad esempio abitazioni) e di valori mobiliari (ad esempio azioni). Questo aumento di valore ha rilevanza soprattutto ai fini fiscali in quanto le plusvalenze indicano una maggiore capacità contributiva e sono spesso gravate da imposte dirette (per esempio l’IRPEF).

Altro aspetto molto rilevante delle plusvalenze è la loro natura contabile, non costituendo ricavo monetario ma solo un aumento di redditività, non contribuiscono alla copertura dei debiti a breve termine. Non si può dunque basare una struttura finanziaria prevalentemente sulle plusvalenze perché si rischierebbe la morosità. Inoltre, il codice civile afferma chiaramente che lo stato patrimoniale di una società debba dare un resoconto veritiero dello stato economico della stessa.

Facciamo un esempio: guarda nella Lazio chi gioca … Crespo … ma chi quello che a Parma ha fatto sfraceli e che continua a segnare una marea di goal anche nella squadra capitolina? Si proprio lui! Vabbè io sono Moratti per me i soldi son noccioline, date 40milioni di euro alla Lazio e fatemi arrivare il giocatore. Detto fatto, Crespo passa all’Inter. Ma guarda che è un pacco, ha segnato solo 7 gol con noi, non vale tutta quella cifra, diciamo che vale 4milioni e mezzo di euro circa. Arriva un altro folle che ha intasato le platee mondiali con le sue pazzie: Abramovich. Guarda a me serve un attaccante, non è che mi daresti Crespo? Se ne può parlare, diciamo che per noi vale 24milioni di euro.

ALT !!!

24milioni di euro? Torniamo un attimo indietro: l’hai comprato a 40milioni, l’anno dopo mi dici che ne vale 4 e mezzo e poi a fine stagione che fai? Lo vendi a 24milioni? mh, strano!

Tralasciamo l’esempio di come questo trucchetto sia stato usato anche per scambiare tutta una serie di giocatori provenienti dalle serie minori e valutati uno sproposito per queste categorie.

Ma quindi ricapitoliamo un secondo: un bel giorno qualcuno si sveglia e decide che è arrivato il momento di dire basta a ciò che chiamano "sistema". Costui decide, non si capisce per volontà di chi, che a pagare debba essere la Juventus rea di aver creato questo stato di cose. Mandiamola in B, e visto che ci siamo diciamo che diamo punti di penalizzazione a Fiorentina e Lazio (poi ridotti) perchè si son comprate delle partite (!!!). Diciamo che anche il Milan, tramite un cuoco dirigente, o dirigente cuoco (nemmeno in questo caso si capisce bene), ha fatto delle telefonate sospette. Art.2 del codice sportivo – illecito sportivo perchè i dirigenti dei club non possono avere contatti nè con arbitri nè con guardalinee (!!!). E che facciamo non puniamo anche il Milan? Però non possiamo mandarlo in B perchè dietro al Milan c’è qualcuno di un pò più importanti degli Elkann, allora pensiamo di dargli un pò di penalizzazione così che con la sua squadra possa comunque raggiungere i suoi obiettivi (diciamo che 8 punti vanno bene), però diciamoglielo all’ultimo quando non ci sarà pericolo che possa fare mercato ed essere competitiva. Così non lo mandiamo in B, ma allo stesso ce lo mandiamo perchè farà figuracce in giro per l’Italia. Visto che ci troviamo prendiamo nel mucchio delle piccole, prendiamo qualcuno che passa per essere amico di Moggi&c., affibbiamole l’art.1… no forse l’art.1 è troppo pesante, lasciamole l’art.2 però anche a lei diamo dei punti di penalizzazione, di modo che possa comunque salvarsi (15punti!!!!! – deduco che la Reggina abbia comandato il calcio negli ultimi anni e che ha un organico più forte di quello del Milan, ma tralasciamo…)

A questo punto però dobbiamo anche rifare gli organi di Lega: e perchè non cambino gli equilibri di potere, mettiamoci dentro pure la figlia di Sensi e Moratti stesso quale moralizzatore del campionato. L’eterno bambino che gioca con i soldi di famiglia per raggiungere il sogno di suo padre Angelo. Una persona così tanto pulita che si trova ad essere in società con Tronchetti Provera, quello della Telecom, quello che ha sposato la figlia di Pirelli, quello che Beppe Grillo chiama il "Tronchetto della felicità", ecc. ecc.

Si scopre quindi (ma guarda tu che sorpresona!!) che anche l’Inter come molte altre squadre sarebbe coinvolta in un giro strano in cui sono stati falsificati i bilanci … Che facciamo la puniamo?

Related Posts:

Sony vgn-sz3hp/b: iis server application error

Mi è capitato sotto Natale un problema abbastanza fastidioso.

Come avevo già scritto uno dei problemi più grossi che mi si era presentato, era stato quello di non riuscire ad installare Windows XP partendo da un altro cd che non fosse quello di ripristino. Sicuramente tutto ciò era imputabile alla mia scarsa esperienza su questo portatile: al giorno d’oggi queste macchine sono diventate tanto complesse che riuscire a maneggiarle a dovere è diventato oramai un’arte.

Il "contro" del lasciare il sistema operativo installabile dai dischi di riprisitno, è che questo si porta con sè una quantità spropositata di software abbastanza inutile (Norton Antivirus, Microsoft Office 2003 small business, solo per citare due dei più pesanti software in dotazione).

Effettuando la disinstallazione progressiva di tutti i pacchetti software per me inutili (praticamente mi son messo in una situazione per la quale risultassero installati solo i programmi della sony, i driver, gli aggiornamenti di windows), mi capitava con costanza un problema nel momento in cui cercavo di eseguire l’index di un sito web ASP (o qualsiasi altra pagina asp) che gira su piattaforma IIS. L’errore in questione è il famigerato "server application error".

Il  messaggio preciso, sia su Firefox che su IE (dovete preventivamente disabilitato la funzionalità di visualizzazione dei messaggi brevi di errore) è:

Server Application Error
The server has encountered an error while loading an application
during the processing of your request. Please refer to the event log
for more detail information. Please contact the server administrator
for assistance.

Le alternative: o si era "impallato" il sistema per una qualche ragione oscura, ipotesi, però, subito scartata per via delle successive installazioni/disinstallazioni di IIS, oppure era stato disinstallato qualche servizio. Effettivamente era stato disinstallato il servizio msdtc, sebbene non abbia ancora ben capito quale programma sia stato l’artefice di tutto ciò.

msdtc è l’acronimo per Microsoft Distributed Transaction Coordinator, cioè il servizio deputato al coordinamento delle transazioni utilizzate per l’aggiornamento di due o più risorse protette tramite transazioni, come ad esempio i database, ed IIS e la sua politica di autenticazione.

A questo punto le alternative che hanno portato alla soluzione di questo problema sono: o disinstallare e poi reinstallare il servizio, oppure installare Microsoft Sql Server, che il servizio lo porta con sè in fase di installazione.

Related Posts:

WordPress 2.1

Si vocifera da un paio di giorni che domani verrà rilasciata la nuova versione di WordPress (prima major release dopo la 2.0). Personalmente non effettuerò l’upgrade immediatamente per tutta una serie di ragioni, non ultima il non avere la compatibilità con i plugin in uso su questa piattaforma e la scarsa affidabilità iniziale, soprattutto a livello di sicurezza, delle prime release di nuovi branch di qualsivoglia applicazione.

Girogavando per la rete ho poi trovato questo interessante articolo, dove vengono elencati dieci differenti punti da tenere in considerazione per un eventuale aggiornamento alla 2.1:

  1. E’ stata aggiunta una nuova funzionalità di auto-save dei draft scritti: sfrutta AJAX e prevede come vincolo l’aver inserito il titolo del post;
  2. E’ stata migliorata la sezione per l’upload delle immagini;
  3. Sono state apportate tutta una serie di modifiche alla gestione del database. Nello specifico sono state modificate alcune tabelle del db su cui si appoggia wordpress ed è stato aggiornato il metodo per interrogare il database:
    • $tableposts è diventata $wpdb->posts
    • $tablecomments è diventata $wpdb->comments
  4. Per quanto detto al punto precedente, non tutti i plugin funzionanti per la versione 2.0 è garantito funzioneranno anche nella 2.1. E’ possibile trovare qui una lista di compatibilità;
  5. E’ stata introdotta la funzionalità di migrazione del blog verso altri blog o altre piattaforme. Potete leggere qui maggiori informazioni a riguardo;
  6. E’ stato eliminato il supporto a versioni di MySql antecedenti la 4.0;
  7. E’ stata aggiunta una nuova interfaccia grafica per la scrittura dei post;
  8. E’ stato effettuato un merge, a livello di database, del concetto di link e categoria;
  9. Nella versione 2.1 si dà la possibilità di decidere il livello di privacy del proprio blog tramite degli appositi filtri che consentiranno di bloccare i motori di ricerca o qualsivoglia altro tipo di directory;
  10. E’ stato ripreso l’utilizzo, introdotto nella 2.0.3, dei nonces: sono delle password inserite nelle email di moderazione dei commenti che permettono ad una specifica persona, e solo a quella, di effettuare quella specifica operazione in wp-admin

Credo che ci siano dei buoni motivi per installare la nuova versione (ad esempio la nuova interfaccia grafica, e sicuramente qualche altra piccola opzione corretta qui e lì). Ma, credo anche alla luce degli ultimi avvenimenti (leggi rilascio a distanza di pochi giorni della 2.0.6 e della 2.0.7), che ci siano ottimi motivi per non effettuare l’upgrade: su tutti, l’aver tolto il supporto a versioni di MySql antecedenti la 4.0 e il non aver a tuttoggi il completo supporto su tutti i plugin.

(via technorail)

Related Posts:

Joost (ex The Venice Project)

Avevo già parlato in passato di The Venice Project, avverinistica applicazione creata da due guru del P2P.
Come mi fa giustamente notare Vito, ieri finalmente c’è stato un cambiamento nel nome che, adesso, è The Joost.

Ne approfitto anche per trarre qualche considerazione leggendo il blog messo a disposizione sul sito ufficiale:

    a)

[cut] … The software downloads about 320MB per hour (as a maximum) and uploads up to 105 MB per hour … [cut] … But to provide some degree of comparison: a digital television feed from a satellite uses something between 14 and 70GB per hour; compressed digital television works out at between 900MB and 3GB an hour viewed, and DVD is of the same order. A TV episode downloaded through a file-sharing network will usually set you back about 350MB for a 45 minute episode in reasonable full screen quality. Video pay-per-view downloads will usually set you back around 400 MB/hour for television quality full-screen to 3GB/hour for high definition movie trailers. [cut]

(via Joost Blog)

    b) E’ vero, come viene detto nel blog, siamo ancora in beta, però oggi guardando un pò di TV tramite Joost ho notato che su fastweb, dove teoricamente dovrei avere a disposizione molta più banda di una connessione alice adsl 2mbit, avevo degli scatti che rallentavano abbastanza noiosamente la visione.

    c) il sito potevano comunque realizzarlo meglio, mi pare abbastanza "pacchiano" se confrontato agli standard del web2.0 o dei siti maggiormente cliccati ad oggi. In particolare mi pare davvero poco intuitivo porre la barra del login in alto: l’utente è troppo attirato dal centro dello schermo dove viene visualizzata una sintesi delle informazioni riguardanti Joost con uno dei colori abbastanza sfarzoso.

Related Posts:

L’incidente nello stretto di Messina

4 e morti ed 88 feriti, a mia memoria è sicuramente una delle più gravi sciagure degli ultimi 25anni nello stretto di Messina. A prescindere dalle colpe, a prescindere dal fatto che ora saranno mesi di inferno per la gente che lavora quotidianamente nel trafficatissimo lembo di mare che separa Sicilia e Calabria (commissioni di inchiesta, occhi di mezza italia puntati contro, irrigidimento delle norme di sicurezza, giornalisti impiccioni e chi più ne ha più ne metta) per poi tornare, inevitabilmente, alla vita reale …

A prescindere da tutto ciò e da tutto quello che è stato scritto e detto e da tutto quello che verrà scritto e detto, mi chiedo:

    a) perchè nessuno dice che le ambulanze non potevano entrare nel porto (lato via marina) perchè i cancelli dello stesso sono stati chiusi anni orsono (giustamente o meno, sgarbo al sindaco di Reggio Calabria o meno) e non si trovavano le chiavi?

    b) perchè nessuno dice che la portacontainer "Susan Borchard" navigava nello stretto senza piloti? Intendo: è obbligatorio, per attraversare lo stretto, essere "scortati", per così dire, dalle pilotine, navi più piccole, ma notevolmente potenti, note anche con il nome di rimorchiatori, che consentono l’attraversamento di un pezzo di mare assolutamente non facile da navigare. Allora perchè i piloti fatturano ugualmente la loro presenza pur non essendoci stati nel momento dell’incidente?

La verità è che come in tutte le storie, ci sono verità scomode che non possono essere raccontate, ci sono storie che è meglio tacere perchè si andrebbero ad intaccare i cosidetti "poteri forti". Non lamentiamoci, però, se poi succedono questi incidenti!!

Related Posts:

Nokia N73: considerazioni

La confezione:

A differenza di quella del 6630, la confezione risulta nettamente migliorata con una notevole dotazione interna: caricabatteria, adattatore per caricabatteria (grande-piccolo), un auricolare, un laccetto, una minisd da 128MB, i manuali ed il cd con pcsuite.

Il cellulare:

Rispetto al 6630, ma direi anche all’N70, spicca immediatamente per la leggerezza, le dimensioni più "sfilate" e soprattutto per il display. Più grande e più luminoso, risulta anche più nitido in ogni sua parte, consentendo di visualizzare al meglio le foto realizzate con il cellulare in questione.

Montando le lenti Carl Zeiss ed una fotocamera da 3.2Megapixel, la riuscita delle foto è di notevole fattura – devo dire che, anche in condizioni di luce non ottimale, le foto riescono notevolmente nitide. A differenza del 6630, ma come già nell’N70, monta un flash più o meno potente che comunque aiuta in queste particolari condizioni.

In linea generale il menu è molto più veloce, ed anche nella lettura dei messaggi il cellulare è più efficiente rispetto al 6630 (pur montando una scheda di memoria Kingston da 1GB).

L’unico problema che ho riscontrato finora è stato nelle operazioni di backup dalla memoria del 6630 a quella dell’N73: utilizzando il tool apposito messo a disposizione con PcSuite, ho effettuato prima il backup della mmc del 6630, dopodichè ho effettuato il ripristino sulla minisd dell’N73. Il bug riscontrato sta nel non mappare i messaggi con i loro mittenti, lasciando evidenziati i numeri di telefono (pur essendo inseriti in rubrica).

Related Posts:

Nokia N73

SISTEMA Dual Mode UMTS/GSM (900/1800/1900)
GPRS SI (4+2timeslot)
Nokia N73
EDGE SI
HSCSD NO
DIMENSIONI 110 x 49 x 19 mm
PESO 116 g
DISPLAY 240 X 320 punti
262144 colori TFT
Illuminazione
DOPPIO DISPLAY NO
SIM CARD Plug in
AUTONOMIA 300 ore (standby)
300 minuti (conversazione)
BATTERIA Litio 1100 mAh
CARICA BATTERIE da viaggio
ANTENNA integrata
VIBRAZIONE SI
SUONERIE
PERSONALIZZABILI
SI
SUONERIE
POLIFONICHE
SI
WAP SI (Vers. 2.0)
i-MODE NO
SIM APPLICATION
TOOLKIT
SI
GIOCHI SI
RADIO SI
VIVAVOCE
INCORPORATO
SI
SCRITTURA
FACILITATA
T9
SUPPORTO J2ME SI
BLUETOOTH SI
INFRAROSSI (IrDA) SI
WI-FI NO
SYNC ML SI
FUNZIONI VOCALI [Dial] [Memo] [Command]
MESSAGGISTICA [SMS] [MMS] [E-mail]
VIDEOCHIAMATA SI
SISTEMA OPERATIVO Symbian 9.1 – Serie 60 3rd Edition
MEMORIA 42 MB
Espandibile con Mini SD
FOTOCAMERA SI (3.2 megapixel – zoom 20X – flash)
LETTORE MULTIMEDIALE 3GP, MP3, MP4, Real, AAC, AAC+, WMA

 

Related Posts:

Che supereroe sei …

Su consiglio di Marco ho fatto anche io il test per vedere che supereroe sono … Pare io sia Hulk, con una buona dose di Superman …

You are Hulk

Hulk
80%
Supergirl
70%
Superman
70%
Green Lantern
60%
The Flash
60%
Iron Man
55%
Spider-Man
50%
Robin
45%
Wonder Woman
40%
Batman
30%
Catwoman
15%
You are a wanderer with
amazing strength.

Click here to take the Superhero Personality Test

Related Posts:

  • Nessun post correlato

Mister Giancotta

mister giancotta  
 
 [audio:giancotta.mp3]  
  
  
 

 

Vi avviso che dovete essere preparati psicologicamente, religiosamente e mentalmente all’ascolto di questo file audio. Non mi assumo la responsabilità del contenuto, peraltro registrato da non so chi a questo personaggio noto nel mondo del calcio reggino nella categoria promozione (peraltro a quanto dice google risulta anche essere assessore del comune di Polistena)

Related Posts: