Reggio Calabria: ora che hanno arrestato il supremo è tutto più tranquillo

si si .. credeteci tutti … adesso che hanno arrestato il supremo è tutto assolutamente più tranquillo:

Bilancio del weekend reggino? 3 macchine bruciate ed un bar fatto saltare in aria completamente. Ah piccola nota a margine: per chi non è di reggio, quel bar è gi-ga-nte-sco!! (forse sarebbe meglio dire “era”)

Related Posts:

Zamparini scriva alla FIGC e all’AIA

Visto che va di moda scrivere alla FIGC ed alla AIA, fossi in Zamparini scriverei per protestare e chiedere una FORTE PRESA DI COSCIENZA. Mi fa sorridere che se lo stesso rigore non fischiato ad Amauri, l’avessero non fischiato al Milan sarebbe successo il finimondo. Invece il commento più buono che ho sentito è stato: “Poteva starci” …

ps: grazie al clima molto disteso inaugurato da Mancini, gli arbitri hanno palesemente paura di fischiare i rigori – per cui ci ritroviamo una classe di persone che vanno in campo e che sanno già che verranno massacrate la domenica o il lunedì successivo. Viva il fair play!!

Related Posts:

Reggina – Juventus: GODO

Si – GODO

Una soddisfazione del genere, calcisticamente parlando, credo di non provarla dal derby vinto in casa nel 2007.

Si lamentano dei rigori gli juventini .. beh ora capiscono cosa proviamo noi tifosi delle “piccole”. Anni ed anni di piccoli falli a centrocampo mai fischiati, grandi rigori non dati … Adesso anche loro, le sette sorelle, sono nel turbine della polemica e della moviola!!

La differenza tra noi piccole e loro, è che NOI non abbiamo MAI scritto una letterina di protesta alla FIGC … MAI. Ci siamo sempre stati zitti e siamo andati avanti a testa bassa.

Concordo pienamente con Peppe, “ci sono delle cose che nella vita non si possono comprare;)

Related Posts:

Loiero a casa?

La notizia è di quelle che ti fanno sussultare sulla sedia:

“Se dovessi fidarmi del mio istinto e soprattutto dei consigli di chi mi sta accanto la decisione di decretare lo scioglimento del Consiglio l’avrei gia’ presa”

”Ma come uomo pubblico non mi posso permettere un atteggiamento privato e tutto rivolto al mio stato d’animo, al mio benessere interiore. Compiro’ questo gesto estremo solo se mi rendero’ conto che restare significa danneggiare la Calabria piu’ di quanto non capiti se vado via. E su questa stessa lunghezza d’onda invito il Consiglio gia’ convocato dal Presidente Bova a ragionare il prossimo 28 febbraio. Io pero’ ho bisogno di voi per potere avere la possibilita’ di continuare questa drammatica avventura. Scrivetemi. Se avro’ il vostro sostegno trovero’ la forza per continuare a battermi, per continuare a batterci.”

(via strill.it)

Il succo della questione è: se Loiero riceverà l’appoggio dei calabresi, resta. Altrimenti lascia.

Strana coincidenza che, dopo 5 diverse giunte regionali in poco meno di due anni, il governatore si ricordi solo all’alba delle elezioni del 13 aprile che forse sarebbe il caso di lasciare. Giunte che, ricordo, sono state tutte sciolte in seguito ad una serie infinita di arresti e denunce per connessioni con la ndrangheta e per accuse di concussione.

Si accettano scommesse: quando verrà proposto a Loiero di presentarsi nelle liste del PD (di cui, tra l’altro, è uno dei fondatori?).

Personalmente sai che ti dico? VATTENE A CASA!!

Related Posts:

‘ndrangheta e Calabria: il gap generazionale

Molti pensano che la lotta alla ‘ndrangheta sia una lotta che debba essere portata avanti da tutti, calabresi in primis.

Questi ultimi giorni, in seguito alla notizia dell’arresto del boss Condello, sono stati molto particolari per noi reggini.
Ho notato che molti altri calabresi si sono abbastanza disinteressati della cosa, o comunque, forse, non sono risuciti a cogliere a pieno, cosa voglia dire questo arresto per noi di Reggio.

Ciò che però mi ha colpito più di tutto sono stati i diversi sentimenti con i quali abbiamo vissuto quest’arresto noi giovani, rispetto a quelli dei nostri genitori. Ricordo che quella sera ero in fermento, la notizia era quasi una bomba e ho iniziato a discuterne via MSN con alcuni amici. Eravamo abbastanza concordi che tutti questi arresti non siano poi tanto positivi ed è presto detto il motivo. La nostra città, la nostra società, è permeata dai geni della ‘ndrangheta: per noi, l’arresto di un boss, o di cento boss, cambia poco le cose. Noi la ‘ndrangheta la continuiamo a vedere un pò ovunque, sia nel vicolo buio e dimenticato della zona sud [o nord] della città, quanto in una qualsiasi piazza. Il problema del racket continua ad esistere; analogo discorso per il traffico di armi, di droga, degli appalti edilizi, ecc. ecc.

Se lo Stato crede che per sconfiggere la ‘ndrangheta basti arrestare i boss, allora si sbaglia di grosso. E’ un problema generazionale e va risolto dalla base, educando i bambini fin da quando escono dalla pancia della madre. In tal senso, mi trovo molto daccordo con la proposta della Commissione Antimafia, che avrebbe intenzione di togliere la patria potestà a tutti coloro i quali siano stati condannati per fatti di mafia (siano essi i boss o le loro mogli). Altro che sequestro dei beni: togliergli i figli sarebbe un qualcosa di gravissimo, che, allo stesso tempo, consentirebbe di recuperare generazioni e generazioni di giovani che, per un motivo o per un altro, finiscono nella rete della ‘ndrangheta.

Parlavo del gap generazionale: sì perchè, mentre noi giovani esprimevamo le nostre forti perplessità sull’arresto, i nostri genitori ne erano molto contenti. Ricordo che mio padre era molto soddisfatto, anche quando gli facevo notare che certe teste non cadono così, che c’è il rischio di un’altra guerra di mafia. Ma, forse, è proprio la guerra di mafia che genera questo differente sentimento in noi reggini.

Negli anni ’80 ero ancora piccolo, eppure la città era in guerra – una guerra che ha provocato in pochi anni più di 800 morti. Non sono pochi.
Ricordo quando non si poteva uscire, perchè stavano sparando sotto casa. Ricordo ancora bene la paura dei miei genitori nel lasciarmi solo per la città – tutti potevamo cadere sotto il fuoco della ‘ndrangheta.

Per me, però, sono solo ricordi. Loro, la guerra di mafia, l’hanno vissuta in pieno.
Avranno perso amici e conoscenti. Avranno realmente vissuto nella paura e nel terrore. E, forse, anche per questo erano felici che chi la provocò oggi è in carcere.

Related Posts:

della serie “do fastidio perchè attacco chi comanda … “

2-0 e tutti a casa, come 43 anni fa.

Ancora una volta in 10 – sarà un caso? O gli arbitri prima ti sfavoriscono, poi arbitrano bene (vedi catania-inter), poi cos’altro? Oggi non ci si lamenta degli arbitri solo perchè sei in Europa?

Vincere ci sta, soprattutto quando dimostri sul campo di essere nettamente il più forte. Però bisogna “saper” vincere.
Oggi una bella lavata di campo, speriamo imparino.

YOU’LL NEVER WALK ALONE

Aggiornamento: traggo dal sito della UEFA un interessante spunto, relativo alle statistiche di Liverpool – Inter:

  Liverpool – Inter  
2 Reti fatte 0
0 Cartellino giallo 3
0 Cartellino rosso 1
7 Tiri in porta 0
11 Tiri fuori 3
18 Falli commessi 18
10 Calci d’angolo 1
1 Fuorigioco 3
37′ 25” Poss. palla 17′ 22”
68% Poss. palla (%) 32%

A parte gli 11 tiri fuori dallo specchio, contro i 3 dell’Inter, ciò che impressiona sono i 7 tiri in porta del Liverpool (contro ZERO) e il 68% di controllo palla – il che vuol dire che praticamente ha giocato solo ed esclusivamente il Liverpool.

Della serie “mi faccio amare”, ecco le dichiarazioni di Mancini di ritono in Italia:

I tifosi però non sono sembrati dello stesso avviso del loro presidente e all’aereoporto hanno contestano abbastanza duramente la squadra e l’allenatore invitandoli ad “andare a lavorare”, contestazioni che hanno provocato la reazione stizzita di Mancini, il quale ha replicato di “pensare a tifare”.

(via calcioblog)

Related Posts:

Arrestato “il supremo”

E’ stato arrestato il supremo – ricercato da “soli” 18 anni.

Troppi arresti, la situazione si fa preoccupante

Aggiornamento: ho appena cercato su wikipedia la voce “Pasquale Condello”. Mi fa un pò sorridere che qualcuno scriva:

” … Il boss è alla macchia da diciotto anni. È inseguito da numerosi provvedimenti restrittivi e da una condanna all’ergastolo. E questa sera, 18.02.2008 l’abbiamo preso! … “

l’abbiamo preso, chi?

Related Posts:

Microsoft Visual Studio: Microsoft.VDesigner ErrorCode:-1

L’area di progettazione dei DataSet, fornita da Visual Studio 2005, consente di agganciare una o più tabelle, eventualmente correlate tra loro, grazie ad una serie di semplici click, o drag&drop dal DataSource configurato.

Può capitare che l’IDE visualizzi l’errore “Microsoft.VDesigner ErrorCode:-1″. La motivazione sta nel fatto che si sta cercando di inserire all’interno del DataSet una tabella nella quale risulta assente la chiave primaria, sebbene sia stata definita una chiave UNIQUE.

Per risolvere l’errore, basterà modificare la struttura della tabella da aggiungere, inserendo una chiave primaria.

Related Posts:

Novità sull’omicidio Sandri

Leggo che il colpo di pistola che ha ucciso Gabriele Sandri è stato deviato da una rete metallica.
Leggo della positività dell’avvocato difensore.

Personalmente provo uno schifo mai visto … Ma effettivamente c’è di mezzo un poliziotto, per cui non c’è poi tanto da stupirsi (ricordate il G8?).

Provo uno schifo incredibile, perchè da quando qualcuno (non si sa bene chi) ha ucciso l’ispettore Raciti, i giornalisti ci hanno fornito qualsiasi tipo di informazione riguardo il ragazzo catanese accusato, arrestato e poi rilasciato. Abbiamo le foto; sappiamo molto della sua vita passata e purtroppo immaginiamo che la sua vita sia stata rovinata.

Relativamente all’omicidio di Gabriele Sandri, i giornalisti ci hanno semplicemente detto il nome del poliziotto; non si hanno foto, non si sa che fine abbia fatto il personaggio in questione.

Ieri se ne escono che il colpo è stato deviato da una rete metallica. E dovrebbe essere un fatto positivo? Ma stiamo scherzando? Ricordo a tutti, qualora ce ne fosse bisogno, che questo pazzo ha sparato da una carreggiata all’altra di un’autostrada (con tanto di DUE testimoni oculari). E dovremmo dargli attenuanti per una perizia ??

Related Posts:

L’infortunio di Ronaldo

Stavo guardando Milan-Livorno .. brutta cosa .. brutto infortunio … non so se è più sfortunato o più rovinato dagli sponsor che lo hanno costretto a giocare tutta una serie di partite in condizioni improponibili (vedi la finale della Coppa del Mondo) …

Fossi in lui mi ritirerei e penserei a garantirmi di camminare da qui a 20anni .. con tutta quella massa muscolare non è un’impresa facile.

In bocca al lupo

Related Posts:

Accenture Technology Solutions: mi rifiutano!

Oggi ricevo una mail da Accenture Technology Solutions nella quale mi comunicano, abbastanza gentilmente, che non corrispondo ai requisiti da loro cercati – sebbene il mio profilo rimarrà in evidenza.

Poco male – ho tanto di quel lavoro per le mani, che non credo avrei mai avuto tempo da dedicare pure ad Accenture. Oltretutto la mia filosofia di lavoro e di vita non è assolutamente compatibile con la loro – per di più dopo l’ultima esperienza vissuta assieme.

Della serie: “storia di un amore mai iniziato” :)

ps: un saluto a tutti i dipendenti accenture che mi leggono quotidianamente (e con mio stupore sono tanti)

Related Posts:

Calciopoli: quale verità?

Di calciopoli si è parlato in lungo e in largo. Scandali che hanno rovinato, ulteriormente e per quanto possibile, il calcio di oggi, ieri e forse anche quello di domani. Eppure, a distanza di due anni, ci ritroviamo qui a polemizzare su questo o quel rigore non dato; ci ritroviamo a polemizzare su questo o quel fuorigioco non dato.

Allora, forse, è il caso di ammettere che la verità sta nel mezzo.
Da una parte è vero – credo sia stato dimostrato ampiamente – che la juve di Moggi truccò e modificò non solo partite e campionati a suo piacimento, ma anche tutto ciò che viene definito in gergo “calciomercato” (avendo la GEA il monopolio su gran parte dei giocatori ed allenatori in attivitià).

E’ anche vero che storicamente le “grandi” godono di certi favori che le “piccole” raramente vedono. Sarà che fanno girare più soldi, sarà che pagano sottobanco qualcuno, non lo so .. la verità, e la ripeto da una vita intera, è che le grandi sono aiutate regolarmente. Oggi ci si lamenta dell’Inter, come ieri ci si lamentava della Juve.

Mi fa strano che oggi l’Inter, pur avendo una squadra nettamente più forte delle altre 19, si ritrovi nella stessa situazione della Juve di qualche anno fa. Pur non avendo bisogno di favori, li riceve. E pur non avendo bisogno di aiuti per vincere, è grazie a questi aiuti che riesce a risolvere partite che altrimenti finirebbero in altro modo (vedi Catania, vedi Empoli).

Dubito che qualcosa possa realmente cambiare – se tutto è governato dal dio danaro, allora forse redistribuendo a dovere i proventi del calcio di oggi, quello di domani sarà un calcio migliore. Forse più soldi alle piccole, vorranno dire più potere alle maltrattate squadre di provincia e meno aiuti alle sette sorelle … la speranza è pur sempre l’ultima a morire, no??

Related Posts:

Chi non ha un bunker al giorno d’oggi?

La notizia:

Un bunker e’ stato scoperto dalla polizia a Rosarno, nel corso di una vasta operazione di controllo del territorio in tutta la Piana di Gioia Tauro disposta dopo l’omicidio del boss Rocco Mole’, ucciso venerdi’ scorso a Gioia Tauro. Nel corso dell’operazione, condotta dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dai Commissariati di Gioia Tauro e Polistena, nell’abitazione di un affiliato al clan Pesce di Rosarno, gli agenti hanno scoperto un rifugio realizzato sotto il pavimento ed al quale si accede grazie ad una mattonella scorrevole. l rifugio, di piccole dimensioni, secondo gli investigatori non era destinato ad ospitare lunghe latitanze, ma doveva servire a sfuggire ai controlli per breve tempo in caso di perquisizioni.

(via strill.it)

Chi non ha un bunker al giorno d’oggi? Nell’ultima settimana ne avranno scoperti un ventina. Io stesso ne sto progettando uno. Tuttavia essendo il sistema a mattonella-a-scomparsa oramai sorpassato, il mio sarà dotato di impianto idraulico per aprire e chiudere un massetto in cemento. Il mio bunker avrà a disposizione sky (perchè la malattia per la Reggina non può terminare), jacuzi ma soprattutto Internet (la dipendenza è dipendenza).

Tu non hai un bunker? Sei OUT!!

Related Posts:

Roma – Reggina: biglietto settore ospiti

Il biglietto settore ospiti per la gara Roma-Reggina di sabato costa “solo” 25 euro .. e si lamentano che la gente non va più allo stadio!!

Related Posts:

c# MysqlAdapter: query select like wildcard %

Premessa:

  1. Installare il driver connector MySQL Connector .NET 5.1.4 ta
  2. si vuole estrarre da un database mysql un determinato
    numero di righe, sulla base di una stringa di testo passata da un campo TextBox.

Ipotizziamo di dover eseguire una clausola SQL del tipo:

1
2
SELECT oid, nome, cognome 
FROM tabella1 WHERE nome LIKE '%pippo%'

Creiamo il MysqlDataAdapter e la query parametrizzata da eseguire:

1
2
SELECT oid, nome, cognome 
FROM tabella1 WHERE nome LIKE ?nome

Grazie a Visual Studio 2005 è abbastanza banale impostare tutte le proprietà del parametro ?nome, per cui, ci basterà semplicemente richiamare il metodo FillBy nel seguente modo:

1
2
this.myTableAdapter.FillBy(this.myDataSet.tabella1
, '%'+ this.tbox_nomecognome.Text+ '%');

La particolarità sta nel fatto che se andassimo ad inserire le wildcard % direttamente nella clausola sql creata tramite Visual Studio, essa non tornerebbe alcun valore perchè il motore ado.net non riesce a sostituire correttamente il valore del parametro. Per questo motivo, si devono passare le wildcard % come fossero semplici caratteri.

Viva la Microsoft – dove tutto è bello fin quando si sta nel loro seminato, appena se ne esce si perdono 5 ore di lavoro.

Related Posts:

Post autocelebrativo

Non solito scrivere post del genere …

Oggi per la prima volta nella mia vita ho incontrato una persona capace di scrivere, forse, tanto veloce quanto me alla tastiera (sebbene lui guardi i tasti) – la cosa choccante era che lui scriveva codice ed io, probabilmente, in questo particolare contesto non sono talmente rapido. Bella la vita :)

ah, mi ha ha anche fatto vedere un interessante programma – keystroke strokeit: si tratta di un programma che consente di emulare tramite mouse, alcuni determinati comportamenti (ad esempio: immaginate di disegnare una particolare linea sullo schermo per emulare l’alt+f4).

Related Posts:

Un grazie ai giornalisti

Grazie, per aver dato risalto a questa notizia.

E’ stato “solo” il secondo omicidio di mafia più rilevante degli ultimi 20anni – effettivamente c’era qualcosa di più importante su cui dissertare.

ps: della serie “poi ci chiedono perchè in Calabria abbiamo ‘qualche‘ problema”

Related Posts:

MSDN Code Gallery

Sono giorni di fermento per la Microsoft.

Oltre all’arcinota notizia secondo la quale Microsoft starebbe per acquistare Yahoo, ed alla nascita di una nuova piattaforma di blogging (spero vivamente non finisca come gli spaces*), ha visto la luce MSDN Code Gallery.

Si tratta di una galleria di progetti, o risorse, dove si potranno trovare molti esempi di codice prodotto per gli applicativi di casa Microsoft (vedi .Net su tutti).

*: brutti e pesanti

Related Posts:

Il bello di Roma

Mi piace prendere il caffè nei bar. L’altro ieri entro in questo bar in zona piazza dei Re di Roma, prendo il mio solito caffè macchiato, quando si avvicina una persona anziana e, salutandomi, inizia a parlare del più e del meno. Gli spiego la mia situazione di extra-comunitario proveniente dal Nord Italia (sebbene orgoglioso e fiero delle mie origini reggine), quando la barista interviene e, stupita dalla confidenza, ci chiede se ci conoscessimo.

Assolutamente no. Il bello però è che parlando parlando, arriviamo al discorso sulle affinità elettive di Goethe (per chi non avesse letto il libro, glielo consiglio caldamente). Il discorso si chiude con un commento della persona che si è fatta avanti nel dialogo: “la società di oggi vive male, perchè parliamo tutti di meno” … Grande verità!

Related Posts: