Elezioni politiche 2008: se siete indecisi …

Riporto il testo di una mail che ho ricevuto recentemente:

A TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO VOTARE SCHEDA NULLA O BIANCA PERCHÈ NON RAPPRESENTATI DA NESSUNO:

Così facendo, in realtà, favorirete il partito con più voti.

INFATTI (vedere REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIOTRANZA) anche i voti bianchi o nulli entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo, indirettamente chi ha preso più voti.

ABBIAMO UNA ARMA LEGALE E LETALE CONTRO QUESTA LEGGE INFAME E I POLITICI!!

ECCO I RIFERIMENTI LEGALI:

Tutto si basa su un uso “PUNTIGLIOSO” della legge: D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104

….OMISSIS
Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.
….OMISSIS

Illustro nei dettagli il SISTEMA DA USARE, che è già stato indicato da altri:

ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + LA TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA), dicendo: “Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato.”
PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO DI AGGIUGERE, IN CALCE AL VERBALE, UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO (ad esempio, ma ognuno decida il suo motivo: “Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta”) (D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104, già citato sopra) COSI’ FACENDO NON VOTERETE, ED EVITERETE CHE IL VOTO, NULLO O BIANCO, SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIù VOTI!!

Questa è la PRIMA AZIONE LEGALE e DI PROTESTA CONTRO LA LEGGE ELETTORALE E I POLITICI!!

RICORDO che per maggiori informazioni potrete consultare il D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104, quinto capoverso. 🙂

Related Posts:

  • Nessun post correlato