Calabria: nuovo attentato

La bomba collocata sotto l’autovettura, una Mercedes, dell’imprenditore Antonino Princi, 45 anni, a Gioia Tauro, e’ stata fatta esplodere con l’utilizzo di un telecomando. E’ l’ipotesi seguita dagli inqurenti che stanno ricostruendo la dinamica dell’attentato ad Antonino Princi.

(via strill.it)

In Italia si discute dei problemi relativi all’assegnazione delle varie poltrone.
In Calabria prima si sciolgono i consigli comunali, poi saltano le macchine.

“Strano” che non abbia sentito alcun politico affrontare queste tematiche durante l’ultima campagna elettorale. Come sempre, siamo cittadini di serie B.

Related Posts: