Sulla coerenza di Massimo Moratti

2 aprile 2006: i tifosi interisti intonano cori razzisti verso Zoro, allora giocatore del Messina. Moratti commentò:

“In questo caso il razzismo non c’entra, è stata soltanto una manifestazione di stupidità da parte di un gruppo che pensa di essere stato ingiustamente danneggiato per quello che accadde nella gara di andata“.

20 aprile 2009: i tifosi juventini intonano cori razzisti verso Balotelli, attuale giocatore dell’Inter. Moratti commenta affermando che qualora fosse stato a Torino, avrebbe ritirato la squadra.

Alle volte, la memoria è proprio corta.

(via calcioblog)

Related Posts: