Aggiornamento software su MySky HD

MySky HD nuova interfaccia grafica

Da qualche giorno Sky ha aggiornato il software del decoder MySky HD, adattandola al formato 16:9 delle tv HD di ultima generazione. Innanzitutto, come si legge anche sul blog di Alessio Jacona, mi preme sottolineare che è un progetto del tutto italiano, nel senso che coinvolge, per ora, solo ed esclusivamente il mercato italiano.

Finalmente sono state introdotte alcune funzionalità molto utili: prima fra tutte, la possibilità di poter scorrere i vari canali, potendo interagire con il tasto ‘i’, quindi poter vedere l’info di quella specifica trasmissione, senza essere costretti a cambiare canale.

Come si vede dall’immagine, è stata realizzata una minitv, grazie alla quale è possibile scorrere l’elenco dei canali, guardando, in una preview nel riquadro piccolo, cosa quel canale offre.

La novità più grande, ed in prospettiva rivoluzionaria, è l’attivazione, finalmente, della porta ethernet che consente di agganciare il decoder MySky HD al proprio router (ottenendo l’IP in DHCP): ad oggi, per poter acquistare i film n pay per view tramite internet, domani … chissà 😀

Related Posts:

Posto fisso sì, posto fisso no

Questa storia della polemica sul posto fisso sta diventando, a mio modo di vedere, sempre più stucchevole. Mi trovo daccordo con Lorenzo, quando parla di:

generazione “comoda” in cui la maggior parte non ha dovuto far dei sacrifici perchè mamma e papà hanno messo da parte qualche soldo

Non mi capacito, ma tutte le persone che sento lamentarsi, hanno mai avuto a che fare con un dipendente medio della PA? Forse la mia esperienza in INPS, di nuovo, mi ha segnato oltre modo, ma ricordo perfettamente come si comportavano i dipendenti della sede centrale qui a Roma.

Bisogna mettersi nell’ottica che il mercato del lavoro è cambiato, ed è stato anche per demerito nostro e dei nostri genitori.
Bisogna mettersi nell’ottica che la società è cambiata, non viviamo più negli anni ’70, bensì viviamo una realtà fatta di egoismi ed egocentrismi, troppo poco caratterizzata dal concetto di “comunità”, troppo delineata dal paradosso dell’io.

Ed è quindi per questo che io sono contrario al posto fisso, perchè ci si deve mettere in testa, soprattutto noi giovani, che per poter uscire dalla crisi in cui ci siamo involontariamente trovati dentro, dobbiamo assolutamente fare di più.

Certo, senza dimenticare però, che ci vogliono più garanzie, come ha giustamente sottolineato Monti – sebbene questo passaggio sia “sfuggito” al potentato dei media.

Related Posts: