Il sito rai.tv su android: problemi con silverlight

E’ da parecchio tempo che osanno il portale della rai.
Credo sia, senza ombra di dubbio, uno dei migliori “siti” realizzati in questo deleritto paese (complimenti alla società che lo ha sviluppato.

Non sto qui ad elencare tutti i motivi per cui lo ritenga davvero ben fatto – non è l’obiettivo di questo post.

Ieri notte volevo vedere la puntata di Montalbano dal mio htc desire z e, purtroppo, non mi è stato possibile.

Difatti, tutti i contenuti multimediali sono fruiti tramite Silverlight che, per quanto ne sappia, non è supportato su Android.

Se qualcuno mi dicesse il contrario cadrebbe tutto questo castello.
Se invece tutto ciò venisse confermato, sarebbe un grave limite (soprattutto progettuale) che minerebbe quanto di buono penso del portale della rai.

Related Posts:

Android Market: Linkedin 1.0

Sembra pazzesco, ma fino ad oggi non esisteva un’app android ufficiale di Linkedin.

Personalmente usavo (e credo continuerò ad usare) droidin, che è realizzata bene e con criterio.
Fatto sta, per chi non lo sapesse, da oggi potete scaricare l’app di Linkedin dall’Android Market.

ps: grazie a Marco per la segnalazione (se e quando ti farai un sito web, un blog o quant’altro, ti linkerò)

Related Posts:

HTC Desire Z: aggiornamento HTC Sense 1.82.405.1

Ho da poco aggiornato il mio htc desire z alla versione HTC Sense 1.82.405.1.
L’aggiornamento pesa circa 17MB e non esiste ancora un changelog ufficiale.

A parte generici miglioramenti alle performance (ma è ancora troppo presto perchè io ne possa parlare), si parla di bugfix al sistema della fotocamera, alla gallery delle immagini.

Quello che ho potuto notare è che hanno sostituito il contatore di sms e messaggi con una nuova icona, sfondo nero bordo colorato che sicuramente ha un effetto molto gradevole (almeno per il mio occhio).

Devo approfondire soprattutto se siano riusciti a risolvere due noiosi e gravi bug che affliggono l’applicativo di gestione degli sms (uno dei due lo trovate spiegato qui, l’altro credo sia questo)

Related Posts:

Htc Desire Z aggiornamento 1.72.405.2 (Froyo 2.2.1)

Circa una settimana fa ho installato l’aggiornamento 1.72.405.2, Froyo 2.2.1, sul mio Htc Desire Z.

Ho atteso un pò prima di scrivere, proprio perchè volevo testare approfonditamente il tutto (sebbene io non sia ancora riuscito a trovare un changelog ufficiale, sebbene quelli di htcblog ne facciano riferimento).

Mi pare, in linea generale, che la batteria duri un paio di ore in più rispetto alla versione precedente (per cui una giornata di lavoro ora la si affronta tranquillamente). L’impressione è che sia stato sistemato l’indicatore di livello della batteria, adesso è molto più equilibrata la sua discesa verso il giallo e successivamente verso il rosso (segno del progressivo scaricarsi della stessa).

Tuttavia, succede ancora che, random, si verifichi un crash dell’applicazione degli sms con la successiva scomparsa di questi ultimi (il che è assolutamente inaccetabile).

Related Posts:

Htc Desire Z: importare dati da Nokia E65

Girovagando tra le varie applicazioni messi a disposizione da HTC, ho scoperto che ne esiste una davvero interessante.
Si chiama “trasferisci dati”, è presente nel menu principale di android, e consente l’importazione dei dati da un elevato numero di dispositivi (blackberry, nokia, ecc. ecc.).

Nel mio caso, mi interessava importare i dati del calendario e gli sms dal mio “vecchio” nokia e65. L’applicativo guida l’utente tramite un semplice wizard che impone (spiegando come fare) l’attivazione del bluetooth sul dispositivo d’origine e lo aiuta nello stabilire una connessione tra i due dispositivi.

E’ tutto molto semplice – quasi impossibile sbagliarsi.
Alla fine del processo (la cui durata dipende fortemente dalla mole di dati da scambiare), avremo i vecchi dati sul nostro HTC.

ps: ho appena finito di importare tutti gli sms (circa 1.500) e devo dire che risponde molto bene nella loro navigazione – oltre che si è preoccupato di aggregarmeli per mittente.
Gran bel lavoro 🙂

Related Posts:

Htc Desire Z: la batteria

Il secondo punto della discordia è la batteria.
L’HTC Desire Z monta una batteria da 1300mAh.

Premessa dovuta è che non ho mai avuto uno smartphone per cui, a senso, penso che se lo uso per navigare su internet, fare foto, video in hd, giocare ad angry birds, sicuramente non posso pretendere che la batteria duri due giorni (d’altronde, sui nostri portatili quanto vi durano le batterie??).

Ed anche qui, i commenti iper-critici degli early adopters, che sostengono la tesi che la batteria non sia sufficiente senza averne un’esperienza diretta, risultano ovviamente basati sul nulla (se non loro opinioni personalissime – comprensibili ma non condivisibili).

Caricando la batteria di notte, il desire Z arriva tranquillamente a fine giornata, facendone un uso di questo tipo: tante telefonate, tanti sms, tanti tweet, continuamente collegato alla rete 3G – diciamo che circa 10 ore di attività le regge benissimo.

Anche io, come già un utente della community di telefonino.net, ho la sensazione che l’indicatore della batteria non sia ancora molto affidabile.
Difatti, scende rapidamente verso metà (modificandosi nel colore, da verde ad un giallo-arancione), ma successivamente impiega molto più tempo per scendere da metà livello alla soglia del 15% che di default è quella identificata da HTC come riserva (per cui vengono diminuite tutte le funzionalità di questo smartphone).

Related Posts:

HTC Desire Z: considerazioni varie

10 giorni.
Dieci giorni durante i quali la mia vita è rapidamente cambiata nel mio relazionarmi ad internet. Ho iniziato ad usare i vari strumenti 2.0 (delicious e twitter su tutti) in modo sicuramente più coinvolgente e carpendone [finalmente] le potenzialità.

Prima di acquistarlo ho attivamente frequentato molte comunità, in prevalenza quella di telefonino.net e di tecnophone (qui e qui)

Devo dire che sono rimasto parecchio deluso da entrambe. Gli utenti non ho ben capito cosa si aspettino, tutti giudicano e criticano senza avere un minimo di cognizione tecnica. Si parla come se si fosse degli esperti ed invece si è solamente delle persone disposte a spendere più di altre per acquistare un dispositivo di nuova generazione (early adopters).

In tal senso, mi preme dare solidarietà a Francesco Napoletano per quanto successo sul suo blog dove, e mi trova completamente daccordo, si era limitato a consigliare tutti quanti gli early adopters ad usare correttamente gli strumenti di condivisione della conoscenza (forum, facebook, ecc. ecc.), in modo da non incappare in problemi in realtà già noti.

Nello specifico, tutti parlano molto bene del desire Z; tuttavia il grave problema sul quale tutti si sono focalizzati è rappresentato dal particolare meccanismo dello slide della tastiera qwerty. Al contrario di altri dispositivi (io conosco solo l’n97 per esperienza diretta), lo slide del desire Z è gestito tramite tre “molle”, tre “supporti” che nel punto di apertura formano, appunto, una Z. Una volta aperta la tastiera, il telefono di divide praticamente in due corpi “quasi” perfettamente allineati (un pò a forma di libro aperto).
I giudizi “tecnici” sono davvero una chicca da leggere. In generale, dopo dieci giorni di utilizzo posso dire che il meccanismo a Z è solidissimo, la tastiera è praticamente impossibile che non si chiuda – se non utilizzandola in posizione assurde (sdraiato sul letto e col cellulare parallelo al letto stesso).

Poi, chiaramente, può piacere o meno; personalmente, l’esperienza di utilizzo mi porta a dire che è fantastico nella sua genialità. L’apertura della tastiera è quasi mistica, morbida ed ergonomica allo stesso tempo, al contrario della scattosità di altri sistemi slide (n97 su tutti).

Il costo è un pò alto, però se si pensa di farne un uso business credo ne valga veramente la pena.
A seguire, altri post verranno pubblicati con brevi cenni sul desire Z

Related Posts:

Htc Desire Z hands-on

Engadget ha pubblicato uno dei primissimi hands-on del nuovo Htc Desire Z.

Mi piacciono molto due aspetti: il tempo di avvio che definire rapidissimo è fargli un torto (ma credo dipenda anche da Android 2.2).

Mi piace anche tantissimo il sistema utilizzato per aprire la tastiera qwerty oltre che il touchpad presente sul tasto posizionato sul basso del nuovo dispositivo HTC

Related Posts:

Il meglio della settimana #16

Related Posts:

Il meglio della settimana #15

I post più cliccati della settimana:

Accenture Technology Solutions: la mia esperienza sul colloquio di lavoro con Accenture Technology Solutions;

HTC HD;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

Related Posts:

Il meglio della settimana #14

I post più cliccati della settimana:

Accenture Technology Solutions: la mia esperienza sul colloquio di lavoro con Accenture Technology Solutions;

HTC HD;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

Alluvione a Roma, tiburtina allagata

Related Posts:

Il meglio della settimana #13

I post più cliccati della settimana:

Accenture Technology Solutions: la mia esperienza sul colloquio di lavoro con Accenture Technology Solutions;

HTC HD;

Windows Live Messenger errore 80048831: come risolverlo

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

Related Posts:

Il meglio della settimana #12

I post più cliccati della settimana:

HTC HD;

Windows Live Messenger errore 80048831: come risolverlo

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

I debiti dell’inter

Related Posts:

Il meglio della settimana #11

I post più cliccati della settimana:

HTC HD;

Windows Live Messenger errore 80048831: come risolverlo

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Reggina Calcio: una serie di post sull’aspetto societario e sportivo che caratterizzano la gestione di Lillo Foti;

I debiti dell’inter

Related Posts:

Il meglio della settimana #10

I post più cliccati della settimana:

HTC HD;

Windows Live Messenger errore 80048831: come risolverlo

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Reggina Calcio: una serie di post sull’aspetto societario e sportivo che caratterizzano la gestione di Lillo Foti;

Related Posts:

Il meglio della settimana #9

I post più cliccati della settimana:

HTC HD: la scheda tecnica, lo spot pubblicitario, htc hd disponibile nel listino TIM, prime impressioni;

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

Windows Live Messenger errore 80048831: come risolverlo

Related Posts:

Htc HD disponibile nei negozi italiani: ecco le prime impressioni

E’ uscito.
L’hype è altissimo … come si può vedere dal forum di telefonino.net dove sono stati raggiunte oltre 83 pagine in pochi giorni: siamo tutti curiosissimi di avere informazioni sul gioiello di casa HTC.

Riporto le prime impressioni dal forum di telefonino.net:

schermo: 10 a 1 meglio l’hd. siamo di fronte a uno schermo che fa da capacitivo quando lo sfiori e da resistivo quando lo premi. l’omnia devi infilargli il dito dentro in confronto.

menu: se sull’omnia nn metti qualche rom cucinata, è ovvio che il manila 3d sia superiore e piu’ intuitivo. anche se manila puo’ sembrare troppo semplicistico come interfaccia.
materiali: 10 a 1 molto meglio l’hd. nessuno scricchiolio.

fotocamera: decente su entrambi. manca il flash su hd. il menu di omnia è piu’ completo a prima vista. il focus puntuale dell’hd è bello, ma nn so quanto lo usero’.

audio: htc è piu’ pulito. quando chiamo, se dall’altra parte uno nn parla, c’è il silenzio totale.

peso: preferisco il maggior peso di hd, lo rende piu’ consistente e meno frivolo.
opzioni setting: omnia batte hd. ho trovato piu’ impostazioni selezionabili senza smanettamenti su omnia.

gsensor: sensibilissimo e rapido. x ora ho visto che nn lavora sulla tastiera, ma ancora nn ci ho smanettato. omnia ha mille effetti, ma rompono e rallentano, dopo un po’ li odi.

qualità auricolari: hd batte omnia. si sentono puliti e cristallini.

pennino: nell hd è integrato e magnetico. niente piu’ pennini appesi alla cintura. lo usi solo esclusivamente in ambiente office. entrambi i device si usano solo con le dita senza pennino, ma hd ha x ovvie ragioni una maggiore facilità all uso delle dita. scarsi errori di digitazione anche con i pollici da orco. inoltre lo schermo è troppo sensibile, quindi nn serve spaccarsi le dita di pressione.

Il blog di tecnophone ci parla anche della brandizzazione tim e di cosa essa comporti: pare ci siano andati giù abbastanza pesanti, soprattutto relativamente alla configurazione della connettività ad internet.

Infine, sempre sul blog tecnophone, è presente una videorecensione dell’htc hd.

Related Posts:

Htc HD disponibile sul sito della TIM

Girovagavo in cerca di informazioni sull’HTC HD e mi sono ritrovato sul listino della tim.

L’htc hd risulta essere disponibile al prezzo di 599¤, tuttavia cliccando sul pulsante “Acquista”, il sito ci riporta su una pagina con la dicitura “Il prodotto non è disponibile nella quantità richiesta.”.

Perchè allora metterlo nello stato disponibile?

Misteri italiani

Related Posts:

Il meglio della settimana #8

I post più cliccati della settimana:

Cambiare la conver al Nokia N73: tutorial dove spiego come cambiare la cover dell’n73;

Google Toolbar Chrome: si rileva l’impossibilità ad utilizzare il servizio Google Toolbar in Google Chrome, il nuovo browser distribuito da Google;

HTC HD: la scheda tecnica;

Reggina Calcio: una serie di post sull’aspetto societario e sportivo che caratterizzano la gestione di Lillo Foti;

Related Posts:

Htc HD: inserito nel listino prezzi TIM

Leggo su telefonino.net che TIM ha inserito HTC HD nel suo listino prezzi.

Costo dell’operazione 599¤.

Incuriosito dal prezzo, mi sono fiondato sul sito della TIM. Nella lista dei prodotti ma il gioiellino di casa HTC non era presente. Utilizzando il campo “cerca” in realtà esiste un’unica voce, corrispondente a questa scheda.

Non è dato sapere nè la data d’uscita nè perchè costì circa 100 euro in meno di quanto preventivato. Sola in vista?

Related Posts: