Il matrimonio della mia unica cugina

Torno ora dal matrimonio di mia cugina e, stanchezza e noia a parte, ho proprio voglia di fare qualche considerazione. Innanzitutto sposarsi il 30 luglio alle 5 di pomeriggio a Reggio Calabria è da pazzi!! La temperatura non era nemmeno tanto alta (36°) però su quelle stra-benedette scalinate della chiesa di Santa Lucia il sole batteva già da un bel pò di ore, quindi non si può spiegare il calore che emanavano.
Sono rimasto basìto da ciò che è stato detto dal sacerdote che non ha fatto altro che confermarmi le motivazioni che mi avevano visto assente da un luogo di Dio da almeno 6anni. Come si fa a dire che il matrimonio segna un inizio??

I due sposi convivono già da 4 o forse 5 anni quindi come coppia suppongo sia ben collaudata [sebbene nutra qualche dubbio] e non sarà di certo il sacramento in questione a rendere più salda questa unione.

Superate le mie perplessità sul matrimonio mi chiedo: ma perchè bisogna andare vestiti in ghingheri? Non penso che la parte fondamentale sia il vestiario, ma lo spirito. Se devo andare a festeggiare qualcuno posso farlo anche senza vestirmi di tutto punto, anzi forse lo faccio molto meglio indossando ciò che mi fa sentire più comodo ed a mio agio. O forse il matrimonio è un altro modo per spendere e spandere? Quanti di noi indossano poi effettivamente i vestiti che si comprano per certi "eventi"?

Niente da dire sul luogo scelto: l’Altafiumara è sicuramente uno dei posti più belli che io abbia mai visto. Penso che in pochi altri posti si possa godere un panorama come quello che si vede dalle colline sopra la costa viola. In generale comunque mi sono annoiato da morire, tutta una solfa di parenti da salutare, gente che non vedrai mai più e alla quale devi comunque dire qualche parola, devi scambiare 4 chiacchere per non si sa bene quale ragione. Insomma spero che il prossimo matrimonio sia davvero lontano ma soprattutto di non fare questa fine.

Se devo legarmi ad una persona, posso sicuramente farlo indipendentemente dai dogmi della Chiesa o della società in cui vivo.

Related Posts:

  • Nessun post correlato