Goal!

Gioia, dolori e successo di un giovanissimo talento proveniente dal lontano Messico. Emigrato negli Stati Uniti in cerca di fortuna quando era ancora solo un bambino, diventa grande e con un talento cristallino nel gioco più seguito al mondo. Scoperto da un talent scout (ed ex stella del calcio inglese), riesce ad ottenere un provino nel Newcastle Utd, fino ad arrivare all’esordio nella squadra titolare.

Storia abbastanza scontata, con la solita relazione d’amore tra il giovane protagonista e la bella di turno e con riferimenti più o meno palesi alla storia di Wayne Rooney (l’attore già di suo gli assomiglia, poi l’esordio in prima squadra quando ancora è un ragazzino, ecc. ecc.). Infarcito di personaggi famosi (Beckham, Zidane, Shearer), il film è abbastanza lineare e veloce, un buon passatempo di due ore

Related Posts:

  • Nessun post correlato